Carrello 0
TECNOLOGIE

Antisismica: Assolegno replica ad Assobeton

‘La difesa dei manufatti in cemento non vada a discapito del legno’

Vedi Aggiornamento del 01/04/2010
17/04/2009 - Dopo l’intervento di Assobeton sull’uso di prefabbricati dall’elevato standard antisismico per la ricostruzione in Abruzzo, pubblicata ieri su Edilportale ( leggi tutto ) oggi pubblichiamo la replica di Assolegno.
 
“ASSOBETON ha pubblicato una nota piuttosto polemica contro coloro i quali hanno sostenuto, in questi giorni, che alcune strutture avrebbero ceduto al sisma dell’Aquila poiché costruite in cemento armato. L’Associazione delle Industrie Manufatti Cementizi prende una posizione molto forte contro chi ha proposto il legno come l’unica  soluzione realmente affidabile per la produzione di strutture abitative in aree a rischio sismico. Fin qui nulla di male, ma poi si aggiunge che il confronto tra legno e calcestruzzo armato è assolutamente improponibile per un impiego in edifici pluriplano e per una vita di progetto di 50 o cento anni.
 
Noi di ASSOLEGNO non vogliamo screditare il cemento armato per promuovere il legno. Il calcestruzzo, come tutti i materiali, quando impiegato correttamente, permette di conseguire ottimi risultati e realizzazioni eccezionali. Del resto la moderna Normativa affronta il problema della sicurezza in maniera omogenea per tutti i materiali: una struttura correttamente progettata offre lo stesso livello di sicurezza a prescindere dal materiale utilizzato, a patto che ovviamente questo sia conforme alle prescrizioni di progetto.
 
Non ci sembra corretto che la difesa dei manufatti in cemento venga sostenuta a discapito del legno. Anche la tecnica delle costruzioni in legno, in passato grazie soprattutto al grande impegno dei Produttori Nazionali, e più recentemente grazie a numerose Università e Centri di Ricerca, è progredita moltissimo in Italia negli ultimi 30 anni. Oggi è possibile realizzare edifici pluriplano interamente in legno. Il problema della durabilità è comune a tutti i materiali ed è strettamente collegata alla buona progettazione. Abbiamo nel nostro Paese ottimi progettisti e numerose aziende in grado di realizzare strutture di legno di qualunque dimensione e di altissima qualità.
 
Il legno ha poi un vantaggio enorme in zona sismica: un solaio od una copertura in legno può pesare fino a 10 volte meno di un solaio in cemento armato. E tutti sanno che le azioni sismiche sono direttamente proporzionali alle masse in gioco.
 
Non stupiamoci quindi di sentire persone che, come la signora intervistata l’altro ieri al TG1 delle 13.30, dopo aver assistito al crollo della propria casa, ha candidamente dichiarato il suo istintivo desiderio: “Voglio una casa piccola, IN LEGNO!””
 
 
Ing. Giorgio Bignotti - Consigliere Incaricato del Gruppo Strutture e Prefabbricati per l’Edilizia di Assolegno (Federlegno-Arredo)
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui