Carrello 0
Bergamo: ok al polo del lusso Asymptote-De8
ARCHITETTURA

Bergamo: ok al polo del lusso Asymptote-De8

di Roberta Dragone

Linee morbide disegnano un lenzuolo disteso sul terreno

15/05/2009 – Torri, cupole e strutture dalle linee morbide e arrotondate, coperte da un lenzuolo bianco disteso sul terreno. È così che si presenta il futuro Polo del Lusso e della Cultura destinato a sorgere entro il 2013 nei pressi dello scalo di Orio al Serio. Il 29 aprile scorso il via libera del consiglio comunale di Azzano San Paolo (Bergamo) , su proposta della Regione Lombardia,  ha sancito la conclusione dell’iter burocratico per la realizzazione del progetto. Il masterplan dell’intervento, promosso da Finser Spa (Gruppo Percassi), porta la firma di Hani Rashid e Lise Anne Couture dello studio newyorkese Asymptote . Collaborano come local architetc i progettisti dello studio De8 architetti .
 
Il progetto interessa, nel territorio comunale di Azzano, l’area a sud del centro commerciale Orio Center, e prevede la realizzazione di un complesso multifunzionale terziario e direzionale di 148.000 metri quadri - che comprende anche una Galleria del Lusso, con prestigiosi marchi di abbigliamento, accessori e prodotti tipici, ed un planetario.
In parte forata, la singolare copertura lascerà spazio ad ampie zone verdi ed aperture studiate per l’illuminazione naturale degli spazi commerciali e delle aree per il tempo libero.
 
L’intervento prevede la realizzazione di 90mila metri quadrati di aree a destinazione commerciale.
Ulteriori 58mila metri quadrati accoglieranno un albergo, una clinica sanitaria, un edificio a destinazione direzionale, ed un complesso a destinazione terziaria e ricreativa con cinema multisala, centro congressi, spazi per mostre, concerti e sfilate.
È inoltre prevista la realizzazione di opere infrastrutturali funzionali al nuovo insediamento: un nuovo svincolo a 2 livelli sulla strada statale 591 (compresi gli adeguamenti alla carreggiata e gli innesti alla viabilità locale), insieme ad altri interventi di adeguamento della viabilità locale (una rotatoria sulla strada provinciale 115 “Vecchia Cremasca” oltre alla formazione della doppia carreggiata sulla strada provinciale 116).
Importanti interventi di compensazione e mitigazione ambientale contribuiranno infine a fluidificare il traffico in uscita dall' A4, a migliorare l'accessibilità all' aeroporto di Orio e a potenziare il sistema delle piste ciclabili.
 
Il rilascio dei permessi per costruire è previsto entro un anno. Con la sottoscrizione dell'accordo si conclude anche la procedura della Valutazione Ambientale Strategica (Vas). La procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (Via) e quella relativa alle autorizzazioni commerciali si concluderanno invece a settembre 2009.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Partecipa