Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, apre oggi la prima fiera online dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, apre oggi la prima fiera online dell’edilizia
AZIENDE

Laterlite per un progetto residenziale a San Bernardino

Sottofondi a secco per risparmiare tempo e guadagnare energia

Commenti 3499
27/05/2009 - San Bernardino è la rinomata stazione di villeggiatura a sud delle Alpi svizzere. Nella piccola località del Canton Grigioni è in costruzione un nuovo nucleo residenziale a basso consumo energetico caratterizzato da alta qualità complessiva, dal punto di vista sia estetico che da quello tecnologico e costruttivo. Il complesso, incastonato in un contesto paesaggistico e ambientale di valore assoluto, riprende le tipologie edilizie locali e si configura come insieme di chalet monofamigliari. Della tradizione locale non sono ripresi solo gli stilemi architettonici, ma anche i caratteri costruttivi come la struttura portante in calcestruzzo armato, i tamponamenti perimetrali in legno a doppia parete e, in particolare, la costruzione a secco dei sottofondi. Non manca poi la massima attenzione al benessere abitativo, al risparmio energetico e alla sostenibilità, altri caratteri ormai “tradizionali” nella pratica costruttiva del nord Europa. Oltre al perfetto inserimento nel paesaggio, infatti, la massima attenzione fin dalla fase di progettazione è stata posta sull’isolamento termico, per assicurare un ottimo rendimento energetico, e sulla “naturalità” dei materiali posti in opera.
 
L’intervento di San Bernardino integra diverse soluzioni tecniche di eccellenza, tra cui spicca il sistema per la realizzazione degli strati di supporto orizzontali. Come ormai tradizione costruttiva vera e proprio in Svizzera, Austria e Germania, e più in generale come avviene spesso per questo tipo di costruzioni a basso consumo energetico, la realizzazione dei sottofondi viene prevista “a secco”, ovvero in assenza di umidità e quindi con prodotti non legati a cemento. Tale tecnica costruttiva offre diversi vantaggi, soprattutto in fase di realizzazione: primo fra tutti, la possibilità di ridurre i tempi di cantiere con un risultato finale a elevate prestazioni in termini di isolamento termico. Il sistema costruttivo per sottofondi a secco prevede la realizzazione di uno strato portante in materiale sfuso, privo di umidità, successivamente livellato per accogliere la posa delle lastre o pannelli di sottofondo (di varie tipologie quali fibra di gesso, legno, ecc.), quindi la posa successiva del pavimento.
 
Il requisito imposto dal progetto quindi è chiaro: leggerezza e prestazioni isolanti, che si traducono in cantiere in leggerezza e facilità di posa. Nel caso delle costruzioni residenziali di San Bernardino, la risposta a questa esigenza è stata individuata nelle soluzioni leggeri e isolanti con argilla espansa Leca . In particolare, il sottofondo è stato realizzato con PaviLeca , il nuovo prodotto Laterlite per sistemi di costruzione a secco. PaviLeca è costituito da una miscela speciale di argilla espansa Leca, confezionata e trattata per specifiche applicazioni a secco. Al fine di poter sostenere la posa della pavimentazione, con i relativi carichi permanenti e accidentali, il requisito principale di un sottofondo è quello di garantire stabilità e compattezza oltre che facilità e leggerezza di messa in opera; grazie alla speciale granulometria dell’argilla espansa Leca, tonda e frantumata, PaviLeca si compatta al meglio a seguito della semplice staggiatura e assicura leggerezza e praticità d’intervento grazie al ridotto peso in opera (400 kg/m3). Applicato in cantiere nello spessore medio di 8 cm, PaviLeca ha permesso di livellare le irregolarità della soletta portante e creare una base solida e definitiva per la posa dei pannelli a secco e il successivo incollaggio del pavimento, in parquet e ceramica.
 
Facile da trasportare, movimentare e posare in opera grazie alla leggerezza, applicabile a regola d’arte anche in una sola giornata di lavoro compresa la posa del pavimento; il peso ridotto dei sacchi (circa 20 kg per un volume di 50 litri) consente di trasportare una maggiore quantità di prodotto a parità di viaggi, massimizzando le operazioni di trasporto sul cantiere. PaviLeca è adatto sia per le nuove realizzazioni che per la ristrutturazione di solai di laterocemento e calcestruzzo, legno e riempimenti ad alto spessore; inoltre, è idoneo anche per inglobare le tubazioni impiantistiche e i sistemi di riscaldamento a pavimento.
 
PaviLeca è un prodotto ecologico ed ecocompatibile, come attesta il certificato Anab-Icea per costruire in Bioedilizia. Inoltre, in quanto dotato di un basso coefficiente di conducibilità termico =0,09 W/mK, garantisce un ottimo isolamento termico allo strato di sottofondo utile per contenere la dispersione termica a pavimento riducendo i consumi energetici.


Laterlite su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui