Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
NORMATIVA Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
AZIENDE

Nuovi strumenti Autodesk per la progettazione di edifici ad alta efficienza energetica

Commenti 2106
14/05/2009 - Autodesk, leader mondiale nei software di progettazione 2D e 3D, annuncia il rilascio di Autodesk Ecotect Analysis 2010 per l’analisi concettuale delle performance degli edifici e lancia “Autodesk Guide to Sustainable Design”, una nuova risorsa online gratuita per i progettisti che illustra i principi e le tecnologie per la progettazione sostenibile di un edificio in tutte le sue fasi.
 
Autodesk Ecotect è tra gli “energy software” più noti nel campo della bioclimatica e dell’efficienza energetica. Strumento di progettazione ambientale, copre una vasta gamma di funzioni di simulazione e di analisi, necessarie per prevedere il comportamento energetico di un edificio, già dalle prime fasi del processo di progettazione. Tramite l’utilizzo del software, le variabili fondamentali di un progetto sostenibile - quali illuminazione, radiazione solare, flussi d’aria – sono affrontate in modo più efficace rispetto al passato, rendendo sempre più semplice la realizzazione di edifici ad alta performance e a basso consumo energetico, requisiti essenziali nel settore delle costruzioni.
 
È importante comprendere che Ecotect non è solo un codice di verifica finale del manufatto architettonico, ma un supporto del quale il progettista deve avvalersi già dalle prime fasi, perchè dispone di tutti i mezzi necessari per la creazione geometrica dei modelli, per la contestualizzazione geografica e per la caratterizzazione tecnologica dell’edificio.
L’aggiunta di questo strumento alla tecnologia Autodesk per il building information modeling (BIM) consente ad architetti, ingegneri e progettisti di comprendere sin dall’inizio del processo di progettazione l’impatto delle loro decisioni, così da mettere in pratica progetti più efficienti e più sostenibili.
 
I numerosi dati di progettazione che la metodologia BIM permette di ottenere possono essere importati in Autodesk Ecotect Analysis 2010, utilizzando il formato file gbXML, attraverso software come Autodesk Revit Architecture 2010 e Autodesk Revit MEP 2010, in modo da garantire un’analisi e una simulazione più accurate in ogni fase del processo di progettazione.
Gli iscritti alla Subscription Autodesk Ecotect Analysis hanno accesso anche al servizio web-based Autodesk Green Building Studio, che consente l’analisi energetica globale degli edifici per determinare il consumo di energia e acqua complessivo e il calcolo delle emissioni di CO2 al fine di realizzare edifici "net zero energy” grazie a fonti di energia rinnovabile.
 
L’Autodesk Guide to Sustainable Design è un’altra risorsa online che aiuta gli utenti a prendere decisioni più sostenibili, a comprendere quali strumenti adottare e quali passi compiere per realizzare progetti rispettosi dell’ambiente in tutto il loro ciclo di vita.
La guida consente ai progettisti di selezionare la loro tipologia di edificio e visualizzare le conseguenze delle loro decisioni di progettazione sul consumo di acqua, energia, materiali e sul territorio circostante.
 
Gli utenti hanno l’opportunità di prevedere l’impatto che i loro progetti possono avere su queste risorse in ogni fase del processo di progettazione, con scale di valore che aumentano o diminuiscono a seconda dalle fase di lavorazione: più la scala è alta, più l’impatto ambientale delle scelte di progettazione effettuate in quella fase sarà alto a livello di progetto finito.
 
Disponibilità
Autodesk Ecotect Analysis 2010 al momento è disponibile in lingua inglese in Nord America, mentre la Autodesk Guide to Sustainable Design è consultabile gratuitamente sul sito Autodesk nella sezione progettazione sostenibile.
 
Informazioni su Autodesk
Autodesk Inc. è leader mondiale nella fornitura di 2D e 3D design software per i settori industriale, architettonico ed edilizio, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk ha sviluppato la più ampia gamma di soluzioni per la creazione di prototipi digitali all’avanguardia per permettere ai clienti di sperimentare le loro idee prima di metterle in pratica. Le aziende Fortune 1000 si affidano ad Autodesk per gli strumenti di visualizzazione, simulazione e analisi di prestazioni reali nelle prime fasi del processo di progettazione per risparmiare tempo e denaro, migliorare la qualità e favorire le innovazioni. Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare www.autodesk.it

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui