Carrello 0
EVENTI

A Roma una mostra su Plasma Studio

di Rossella Calabrese

In programma anche un workshop sui software parametrici

05/05/2009 – A Roma, la Galleria d’Architettura “Come Se” inaugurerà domani sera alle ore 20,00 la mostra “Plasma Studio”.
 
L’esposizione monografica, in programma fino al prossimo 15 giugno, è dedicata al lavoro dello studio fondato a Londra 10 anni fa da Eva Castro e Holger Kehne. Curano l’evento l’arch. Rosetta Angelini ed il prof. Antonino Saggio
 
In questi anni Plasma Studio ha ottenuto molteplici riconoscimenti, dedicandosi a progetti avanguardistici di varia scala, soprattutto nel campo della ristrutturazione residenziale e commerciale. Il team dispone oggi anche di una sede italiana, ubicata a Sesto, nei pressi di Bolzano, rappresentata e diretta da Ulla Hell.
 
La volontà di fondere pragmatismo e pensiero radicale connota costantemente i lavori dello studio, il cui nome, spiegano i progettisti, “deriva dal Greco e contempla tra i vari significati l’azione del modellare, il concetto di forma, la costruzione, l’immaginazione e l’invenzione. In Fisica, lo stato di Plasma, al quarto stato della materia descrive una condizione unica della stessa, che si presenta come una complessa sovrapposizione di forze esterne. Plasma, è anche un campo caricato di particelle, che conduce energia”.
 
Un approccio minimalista assai attento della geometria delle forme, una palette ridotta di materiali e colori, la ricerca di nuove soluzioni spaziali capaci di generare suggestioni visive (giochi di luce, riflessi, ombre) sono il tratto caratteristico dei progetti firmati Plasma Studio.
 
Tra i lavori firmati dallo team appare anche quello per il celeberrimo Hotel Puerta América di Madrid, un’architettura di lusso, strutturata su 13 piani da 1200 metri quadri e 30 camere l’uno, rispettivamente progettati da 13 atelier internazionali d’architettura, tra cui Foster and Partners, Zaha Hadid, Chipperfield, Jean Nouvel, Arata Isozaki, Ron Arad e John Pawson. Nello specifico, a Plasma Studio fu affidata la progettazione del quarto piano dell’edificio.
 
Completato nel giugno 2005, il progetto, definito dal team “un esercizio di geometria”, si caratterizza per l’accuratezza delle linee geometriche e l’impiego di materiali “freddi”, primo fra tutti l’acciaio inossidabile. L’uso di fasce luminose in led, a creare un percorso sensoriale per orientare gli ospiti dell’hotel, le superfici vetrate e il pavimento in resina delle camere contribuiscono alla realizzazione di un ambiente futuristico, in parte ispirato al design delle navette spaziali.

Nelle giornate del 7 ed 8 maggio il team di Plasma Studio terrà anche il workshop in lingua inglese  “From parametric design to digital fabrication”, dove saranno illustrati alcuni progetti dello studio realizzati con l'ausilio di software parametrici per la progettazione.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati