Carrello 0
In Alaska un museo di storia e arte firmato Chipperfield
ARCHITETTURA

In Alaska un museo di storia e arte firmato Chipperfield

di Roberta Dragone
Commenti 6774

Inaugurato ampliamento di 8mila metri quadrati

Vedi Aggiornamento del 05/07/2010
Commenti 6774
10/06/2009 – Il 30 maggio scorso è stato inaugurato ad Anchorage , in Alaska , l’ampliamento di 8mila metri quadrati del Museo di storia e arte realizzato su progetto di David Chipperfield Architects , risultato vincitore nel 2003 del concorso internazionale di progettazione.
 
La struttura di nuova costruzione si articola in cinque volumi lineari di diverse altezze e ampiezze che si sviluppano lungo la facciata ovest dell’edificio esistente. Tale disposizione disegna una nuova facciata con pattern a strisce verticali ed ingresso sul centro della città, verso il quale il visitatore può vantare una vista continua grazie alle ampie vetrate dell’edificio di quattro piani appena inaugurato.
 
Il vetro di fritta utilizzato per la nuova facciata funge da specchio per il cielo ed il paesaggio montagnoso circostante, e consente la vista dal museo verso l’esterno e viceversa.
 
Il cemento della struttura lasciato a vista rappresenta una precisa scelta per il design interno. Le pareti alzate tra le diverse colonne realizzano una serie di stanze nella porzione di nuova costruzione. Per ciascuno degli spazi pubblici principali – ingresso, atrio, caffetteria e spazi espositivi – sono stati utilizzati colori diversi, in modo che ciascuno conservasse la propria identità rispetto agli altri.
 
L’ampliamento dell’Anchorage Museum accoglie inoltre lo Smithsonian Arctic Studies Center, con
una collezione etnografica di oltre 600 oggetti provenienti dal Museo di Storia Naturale e del Museo Nazionale dell’Indiano Americano del complesso museale Smithsonian Institution.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Partecipa