Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
NORMATIVA Superbonus 110%, i tecnici chiedono norme certe e più controlli
EVENTI

Tributo a Jan Kaplický, architetto del futuro

di Rossella Calabrese

Una mostra celebra il padre di Future Systems

Commenti 3415
11/06/2009 – Il Design Museum di Londra omaggia Jan Kaplický dedicandogli la mostra monografica “ Jan Kaplický: architect of the future”.
 
L’esposizione, visitabile dal 1 luglio al 1 novembre 2009, rappresenta un tributo all’architetto ceco fondatore dello studio Future Systems (Londra), scomparso lo scorso 14 gennaio all’età di 71 anni.
 
Kaplický è stato autore di alcune delle architetture contemporanee più celebri del Regno Unito, alfiere di un nuovo pensiero architettonico alla base di edifici singolari, oggi fonte d'ispirazione per le giovani leve della progettazione internazionale. La mostra, curata da Deyan Sudjic, ripercorre le principali tappe della vita professionale dell’architetto, evidenziando l’attitudine autenticamente futuristica delle sue opere.
 
Arrivato a Londra come rifugiato dopo l'invasione sovietica della Cecoslovacchia, Kaplický lavorò a fianco di Denys Lasun, Richard Rogers e Norman Foster per poi fondare nel 1979, assieme a David Nixon, Future Systems. Edifici “robotici”, case estive disegnate alla maniera di navicelle spaziali, interni “fluidi” popolano l’universo progettuale dello studio britannico.
 
Nel 1989, l’ingresso in Future Systems di Amanda Levete segnò una nuova fase professionale per Kaplický, che assieme alla nuova partner realizzò  strutture come la Biblioteca nazionale di Praga, il Museo Maserati a Modena, i magazzini Selfridges a Birmingham (progetto premiato nel 2004 col RIBA Award per l'Architettura) il ponte "galleggiante" che collega Canary Wharf e West India Quay a Londra o il Media Center del Lord's Cricket Ground (1994), premiato con lo Stirling Prize.
 
L’ultimo progetto dell’architetto, i cui lavori di realizzazione principieranno nel 2010, sarà inaugurato nel 2013. Si tratta della Sala Concerti Budvar, destinata a sorgere nella cittadina di Ceske Budejovice, nei pressi di Praga. Il complesso ospiterà due auditorium rispettivamente dotati di 1000 e 400 posti a sedere, un centro congressi, sale per l’apprendimento di danza e musica, caffetterie e ristoranti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa