Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
NORMATIVA Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
LAVORI PUBBLICI

Edilizia sociale, 500 milioni di euro a Salerno

di Paola Mammarella

Oltre 2 mila alloggi realizzati da imprese, consorzi e cooperative

Commenti 4959
25/06/2009 – A Salerno sono in arrivo 2020 nuove abitazioni di edilizia residenziale pubblica per la soluzione del disagio abitativo. È il bando di Piano Casa per l’housing sociale, annunciato dal sindaco martedì scorso.

L’AGCI, durante la fase di formulazione del Piano, ha sostenuto in varie occasioni l’esigenza di inserimento di due opzioni ritenute essenziali. Evitare la formazione di quartieri monofunzionali, costruire anche negozi ai piani terra degli edifici residenziali, spazi di socializzazione, piazze e verde. Ma anche puntare sulla qualità urbana con caratteristiche progettuali legate alla bioarchitettura, alla bioedilizia e rivolte al risparmio energetico.

Finalità del progetto : L’iniziativa mira a dare risposta all’esigenza della prima casa, sentita in particolar modo da giovani, single, anziani e famiglie incapaci di collocarsi sul mercato delle locazioni libere. La creazione di nuovi alloggi andrà di pari passo con il ripensamento della qualità urbana secondo l’esempio di molti quartieri europei, attenti all’inclusione sociale, ma anche a fonti rinnovabili e bioedilizia. La creazione di agglomerati ghetto è stata evitata con la progettazione di spazi di socializzazione.
 
Modalità di partecipazione : Per la realizzazione del progetto sono stati stanziati 500 milioni di euro. Le domande per l’assegnazione delle aree Peep potranno essere inoltrate fino al 24 agosto, mentre da settembre avrà inizio l’erogazione dei fondi a favore degli aggiudicatari. Per alcune zone sono anche previsti possibili differimenti nell’inizio dei lavori e incrementi dei costi di realizzazione, dovuti alle specificità territoriali che potrebbero richiedere esplorazioni archeologiche, riperimetrazioni delle aree a rischio idrogeologico o spostamenti degli elettrodotti presenti.
 
Destinatari : Fatte salve le preferenze per gli enti pubblici operanti nel settore delle costruzioni, il bando è indirizzato a cooperative e imprese, che avranno a disposizione tempi ristretti per la messa in moto del piano di edilizia sociale. Il programma si aggiunge agli interventi privati e alle opere pubbliche già in fase di realizzazione.
 
Modalità di assegnazione : Le aree comprese nei Peep saranno assegnate in proprietà per il 70% della superficie residenziale e in diritto di superficie per il 30%. Di quest’ultima parte il 10% è destinato all’edilizia sovvenzionata, mentre il 90% a programmi agevolati di vendita e locazione. Data la differenziazione con cui vengono cedute le aree saranno predisposte due distinte graduatorie, che rimarranno esposte per quindici giorni. Nei successivi trenta giorni sarà invece possibile procedere all’esame degli eventuali ricorsi.
 
I modelli a disposizione di imprese, consorzi, cooperative e soggetti proprietari di aree comprese nel Peep sono scaricabili sul sito del Comune di Salerno .

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa