Carrello 0
12 visioni ''giovani'' per Milano
EVENTI

12 visioni ''giovani'' per Milano

di Rossella Calabrese

In mostra all'Urban Center fino al 4 settembre 2009

18/07/2009 – Sono 12 giovani architetti i protagonisti della mostra “12xMilano. Visioni della nuova architettura italiana per una metropoli che cambia”, visitabile presso l’Urban Center di Milano fino al prossimo 4 settembre.  
 
L’esposizione, ideata dall’architetto Luca Molinari, in collaborazione con l’assessore allo Sviluppo del territorio di Milano Carlo Masseroli, ospita 12 video-proposte sulla “Milano del futuro”, rispettivamente firmate da Baukuh, Michele Calzavara e Luca Poncellini, Lorenzo Capobianco, ecoLogicStudio ltd, ExternalReference Architects, LAN Architecture Francesco Librizzi (Librizzi Studio) + Matilde Cassani + Sara Gangemi, Ludens, Marc, Nábito Arquitectura, Salottobuono, Studio ghigos, YellowOffice.
 
“Nuove ecologie urbane e territoriali”, “Densità metropolitana e strategie d’intervento”, “Spazio pubblico e nuove comunità” sono i temi caratterizzanti le tre aree tematiche della mostra. A loro volta, le proposte si concentrano su differenti topic: dall’“agricoltura in città” ai “nuovi spazi pubblici”, passando per “la casa per tutti”.
 
“Questi dodici 12 manifesti per Milano dimostrano che per crescere, la città ha bisogno di visioni, soprattutto di pensieri innovativi, per ascoltare, immaginare e progettare i nuovi spazi dell’abitare collettivo e individuale… A quasi trent’anni dall’ultimo strumento di regolazione della crescita della nostra città Milano è chiamata a redigere il nuovo Piano di Governo del Territorio. Un Piano che proietterà e indirizzerà tutte le prossime scelte di trasformazione urbana fino al 2030” – ha asserito l’assessore Masseroli durante l’inaugurazione della mostra, avvenuta lo scorso 2 luglio.
 
“Milano sta lentamente e, faticosamente, cambiando. Si tratta di un processo diffuso e frammentario che attende sguardi d’insieme e pensieri generosi sulla propria identità futura e sulle potenzialità da leggere e interpretare. Ed è per questa ragione che abbiamo creduto fosse importante chiamare a raccolta alcuni dei protagonisti emergenti della giovane architettura italiana per offrire visioni e provocazioni utili a riflettere sul destino della città. ‘12xMilano’ dimostra che per crescere, la città ha bisogno di visioni ma soprattutto di pensieri nuovi, diversi, per ascoltare, immaginare e progettare i nuovi spazi dell’abitare collettivo e individuale”, ha spiegato Luca Molinari.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati