Carrello 0
NORMATIVA

Abruzzo, al via la ricostruzione degli edifici distrutti

di Rossella Calabrese

Il Presidente Berlusconi in visita ai cantieri dei MAP e del Piano C.A.S.E.

Vedi Aggiornamento del 10/05/2010
20/07/2009 - Saranno pubblicate nei prossimi giorni in Gazzetta Ufficiale le ordinanze, firmate dal Presidente del Consiglio dei Ministri il 9 luglio, per la “ricostruzione pesante” degli edifici gravemente danneggiati o distrutti dal sisma, e per gli indennizzi alle attività produttive che hanno subìto danni.
 
L’ Ordinanza 3790 illustra nel dettaglio le modalità e le diverse tipologie di contributo previste per la ristrutturazione o la ricostruzione degli edifici gravemente danneggiati o distrutti dal sisma e classificati con esito di agibilità “E”. Le domande vanno presentate entro 90 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza in Gazzetta Ufficiale.

L’ Ordinanza 3789 contiene invece le disposizioni a favore dei titolari di attività produttive – ma anche dei soggetti che esercitano attività culturali, ricreative, sportive e religiose – che hanno subito conseguenze sfavorevoli per effetto del sisma. Le domande vanno presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione dell'ordinanza in Gazzetta Ufficiale.
 
Intanto, il 16 luglio scorso, il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è tornato in visita in Abruzzo; nel borgo di Onna ha effettuato un sopralluogo nei cantieri per la costruzione dei MAP , i moduli abitativi provvisori. “Sono complessi – ha spiegato Berlusconi - dotati di tutti i comfort e le case sono belle e funzionali. Non hanno nulla di provvisorio perché sono inserite in un tessuto urbano, (…) con molto verde e un panorama straordinario”.
 
La visita è proseguita con una sosta ai cantieri di Bazzano e Cese di Preturo, dove è in corso la costruzione del Piano C.A.S.E. , i complessi antisismici ed ecocompatibili. Il Premier ha affermato che i cantieri procedono con anticipo sulla tabella di marcia: le prime abitazioni ricostruite dopo il terremoto saranno consegnate a partire dal 15 settembre, mentre le nuove C.A.S.E., arredate e confortevoli, saranno disponibili entro la fine di novembre.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati