Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
NORMATIVA Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
NORMATIVA

Piano Casa, Giunta del Lazio d’accordo sul provvedimento

di Paola Mammarella

Regione impegnata per la costruzione di 30 mila nuovi alloggi, previsti bonus volumetrici fino al 60%

Vedi Aggiornamento del 20/10/2009
Commenti 11472
20/07/2009 – La Giunta Regionale del Lazio giovedì scorso si è pronunciata a favore del Piano Casa. Il provvedimento, approvato in ritardo rispetto ai limiti fissati dall’accordo Governo – Regioni, spazia dagli aumenti di cubatura all’housing sociale, lasciando però in disaccordo alcuni esponenti politici, scontenti della portata limitata di edilizia sociale e semplificazione procedurale. Il dibattito si trasferisce quindi in Consiglio Regionale per la conversione in legge.
 
Interventi di ampliamento ammessi : Previsto l’ampliamento del 20% per le villette mono e bifamiliari, che potranno aumentare fino a 200 metri cubi, ma solo in orizzontale. Gli edifici non residenziali destinati ad artigianato e piccola industria potranno invece beneficiare di un bonus volumetrico del 10%.
 
Sostituzione edilizia : Le demolizioni e ricostruzioni di edifici degradati saranno possibili con aumento di cubatura del 35%. Chi accetterà di demolire gli immobili situati nelle zone di maggiore pregio ambientale per ricostruirli altrove potrà ottenere fino al 50% di volumetria in più, che potrà arrivare al 60% se si decide di trasformare l’edificio in albergo. Le aree liberate saranno destinate a uso pubblico. La riqualificazione delle periferie potrà invece avvalersi di un premio volumetrico fino al 40%.
 
Semplificazione normativa : Gli interventi potranno essere effettuati con la presentazione della Dia, Denuncia di inizio attività. Per gli edifici superiori ai 3 mila metri cubi sarà invece necessario il permesso di costruire.
 
Housing Sociale : Secondo il Governatore Marrazzo il provvedimento assicura nello stesso tempo sviluppo economico e diritto all’abitare. La Regione si è impegnata per la costruzione di 30 mila nuovi alloggi, realizzati sia da operatori pubblici che privati. Le famiglie pagheranno circa 500 euro al mese per case dal valore di 150 mila euro. Finito di scontare l’importo potranno rimanere inquilini o riscattare l’abitazione. Finora sono a disposizione 500 milioni di euro e 270 progetti. Entro 90 giorni dall’approvazione della legge saranno stabiliti i requisiti per accedere all’edilizia sociale.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa