Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
NORMATIVA

Piano Casa in Puglia, approvazione in Giunta

Per tutti gli interventi si potrà utilizzare la Denuncia di inizio attività

Vedi Aggiornamento del 22/09/2009
Commenti 14037
02/07/2009 - Approvato dalla Giunta Regionale martedì 30 giugno il Disegno di legge per l’attuazione dell’intesa Stato-Regioni-Enti locali, che consente, in deroga alle norme urbanistiche, l’ampliamento entro il limite del 20% per cento della volumetria esistente per gli edifici residenziali uni-bifamiliari e la demolizione e ricostruzione con premio di cubatura entro il limite del 35%.

L’orientamento del governo regionale è stato rivolto a cogliere l’opportunità dell’intesa per offrire sostegno al settore edilizio, migliorando nel contempo le condizioni di sicurezza e accessibilità del patrimonio esistente e la qualità architettonica, ambientale e paesaggistica delle città e del territorio.
 
Non è compito facile contemperare le esigenze di rilancio dell’edilizia con quelle di salvaguardia dell'incolumità pubblica, dell’ambiente e del paesaggio. Ma è doveroso farlo in una Regione che ha tante fragilità idrogeologiche e nel turismo un suo punto di forza. E lo si è fatto ascoltando le istanze di chi rappresenta interessi diretti e diffusi ed acquisendo preventivamente l’intesa degli Enti locali nella Cabina di Regia.

Tutti gli interventi sono realizzabili mediante Denuncia di Inizio Attività . Per snellire ulteriormente il procedimento si è in attesa dell’emanazione da parte del Governo del Decreto legge di semplificazione delle procedure di competenza dello Stato. Tale Decreto era previsto dall’intesa che fosse emanato entro dieci giorni dal primo aprile.

 
In parallelo, è in dirittura d’arrivo un altro disegno di legge che amplia gli incentivi volumetrici già previsti da leggi regionali sull’edilizia sostenibile e sulla rigenerazione urbana, secondo le istanze avanzate dal partenariato istituzionale e socio-economico nelle sessioni di ascolto.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui