Carrello 0
NORMATIVA

Edilizia abitativa, il Dpcm in Gazzetta Ufficiale

di Paola Mammarella
Commenti 10104

Tra 60 giorni il DM per l’effettiva ripartizione dei fondi, contributi statali dal 30% fino a copertura totale

Vedi Aggiornamento del 24/03/2010
Commenti 10104
03/09/2009 - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 191 dello scorso 19 agosto il Dpcm del 16 luglio per l’approvazione del “Piano nazionale di edilizia abitativa”, che diventa così operativo. Il decreto, previsto dal DL 112/2008 ,è arrivato con nove mesi di ritardo ( Leggi Tutto ).
 
Obiettivi : Attraverso il recupero e la costruzione di nuovi alloggi, grazie all’utilizzo di capitali pubblici e privati, il Governo mira a ridurre la tensione abitativa e al raggiungimento di standard energetici più elevati. Le nuove abitazioni dovranno infatti essere realizzate nel rispetto dei criteri per la riduzione delle emissioni inquinanti.
 
Sono destinatari dei nuovi alloggi tutte le categorie svantaggiate come giovani coppie, studenti fuori sede, anziani, soggetti sottoposti a procedure esecutive di rilascio, immigrati regolari a basso reddito residenti da almeno 10 anni in Italia e da almeno 5 nella stessa regione.
 
I contributi statali possono raggiungere il 30% del costo di realizzazione, acquisizione o recupero degli immobili offerti in locazione a canone sostenibile per 25 anni. È invece coperto il 50% del costo per gli alloggi locati per una durata superiore ai 25 anni. Per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica a canone sociale il contributo statale può essere pari all’intero costo.
 
Le risorse necessarie saranno stanziate con un Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti entro 60 giorni dall’entrata in vigore del Dpcm.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa