Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
NORMATIVA Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
AZIENDE

Incendio alla Pontarolo Engineering

Commenti 3100
12/10/2009 - Il 18 settembre la sede operativa della Pontarolo Engineering ha dovuto fare i conti con un terribile incendio che ha danneggiato irrevocabilmente il deposito aziendale.
 
L’incendio – fanno sapere dalla Pontarolo Engineering – si è scatenato all’alba quando all’interno non si trovava ancora alcuno di noi. Immediato è stato l’intervento dei vigili del fuoco di San Vito al Tagliamento a cui si sono, successivamente, unite squadre giunte da Pordenone, Udine, Treviso e Venezia oltre che dalla base Usaf di Aviano.
 
L’incendio, che ha interessato circa mille metri quadri, è stato domato solo dopo 3 ore di intenso lavoro da parte di una quarantina di vigili del fuoco e le ultime fiamme sono state spente solo nel tardo pomeriggio. L’ottimo operato dei mezzi di soccorso ha permesso, nonostante la totale perdita del magazzino, di salvare gli uffici dove, già dal pomeriggio, sono iniziati i lavori di sistemazione per tornare al più presto operativi, aiutati anche dal fatto che la produzione del vespaio aerato Cupolex e dell’innovativo sistema costruttivo in EPS Climablock avviene presso sedi staccate.
 
La sorte ed il fuoco, inoltre, non hanno fatto i conti con la nostra determinazione e il nostro ottimismo. Già nel tardo pomeriggio le linee telefoniche erano attive e da lunedì il lavoro è ripartito con buoni ritmi. A distanza di qualche giorno siamo già pronti a proseguire normalmente con il nostro lavoro di vendita ed assistenza.  
 
Per noi anche quest’evento, che poteva compromettere seriamente il duro lavoro di molti anni, è un punto di partenza che ci impegna a cogliere e sfruttare appieno nuove opportunità.


PONTAROLO ENGINEERING su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui