Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti pubblici, siglata intesa per la vigilanza in Molise

Via alla cooperazione su monitoraggio e sistema informativo integrato

Vedi Aggiornamento del 10/11/2009
27/10/2009 - E’ stato firmato mercoledì 21 ottobre il protocollo d’intesa tra la Regione Molise e l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici che ridisegna, ampliandole, le competenze della sezione regionale dell’Osservatorio dei contratti pubblici. Il protocollo sottoscritto a Roma dai Presidenti Michele Iorio e Luigi Giampaolino, stabilisce una fattiva cooperazione tra le due istituzioni per effettuare il monitoraggio degli appalti e l’implementazione di un sistema informativo integrato.

Con questa intesa, sarà costituito infatti un sistema informativo integrato per l’acquisizione e la condivisione in tempo reale di dati, informazioni ed elaborazioni sui contratti pubblici per garantire un efficace ed efficiente sistema di monitoraggio del mercato degli appalti, sia a livello regionale che nazionale.


La costituzione della sezione regionale del Molise, come quelle già avviate nei mesi scorsi con le regioni Calabria, Marche e Umbria, dà seguito al protocollo generale siglato con la Conferenza permanente Stato–Regioni del marzo 2008, con il quale si ponevano le basi per avviare stabili rapporti di cooperazione con tutte le regioni.

Come previsto dal Codice degli Appalti (D.Lgs. 163/2006), la sezione molisana dell’Osservatorio coopererà con la Sezione centrale dell’Osservatorio dei Contratti Pubblici per la raccolta ed elaborazione dei dati su bandi e avvisi di gara, aggiudicazioni ed affidamenti, imprese partecipanti, impiego della manodopera e relative norme di sicurezza, costi e scostamenti rispetto a quelli preventivati, tempi di esecuzione e modalità di attuazione degli interventi, ritardi e disfunzioni.

La struttura decentrata presso la Regione, d’intesa con i competenti uffici della sezione centrale dell’Osservatorio, ha anche il compito di effettuare verifiche sistematiche sulla regolarità degli obblighi di comunicazione, per l’aggiornamento continuo dei dati sugli appalti, individuando i soggetti inadempienti. Tutte le informazioni confluiranno nella banca dati nazionale sugli appalti e contribuiranno al suo costante aggiornamento.

Fonte: Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati