Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Lombardia, via al Testo Unico dell'edilizia

Abolite 27 leggi, più facili i rapporti tra cittadini e Amministrazione

Commenti 6167
16/10/2009 -  A regolare l'edilizia residenziale pubblica in Lombardia non sarà più un ventaglio di leggi, ma il Testo unico approvato dalla Giunta regionale su proposta del presidente, Roberto Formigoni, di concerto con l'assessore alla Casa e Opere Pubbliche, Mario Scotti.
 
Un provvedimento che abroga 27 leggi regionali, 14 delle quali non utilizzate da tempo, e 20 norme inserite in testi a contenuto generale, che quindi non riguardano esclusivamente la materia casa, riunendole in 6 titoli e 53 articoli.

"Prosegue quel processo di sburocratizzazione e semplificazione che abbiamo iniziato da tempo - commenta Formigoni - e che ci ha già consentito di abrogare circa 1340 delle 1992 leggi regionali emanate dal 1970 e ridotte a circa 650 nel corso delle ultime legislature".

"In questo modo - aggiunge il presidente - siamo sicuri di rendere più semplice e diretto il rapporto fra cittadini e pubblica amministrazione, evitando in questo modo trafile burocratiche che spesso inutili". 

"Il provvedimento - aggiunge Scotti - da una parte riprende interamente materie già organicamente disciplinate nelle singole leggi, dall'altra dà una visione sistematica delle competenze regionali e degli altri soggetti che fanno edilizia residenziale pubblica come Aler e Comuni".

In particolare, nel primo titolo sono elencate le competenze regionali e nel secondo specificate le funzioni di Comuni e Aler. 

Il terzo titolo, dedicato alla gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, comprende le norme sulle assegnazioni, regola i canoni di affitto e disciplina la partecipazione degli inquilini alla gestione degli immobili. 

Il quarto si occupa della valorizzazione del patrimonio indicando le norme da rispettare, come ad esempio quelle per la vendita dell'alloggio all'inquilino che lo abita, mentre il quinto è dedicato alle misure di sostegno diretto alla famiglia, Fondi per il sostegno affitti e per la locazione temporanea.

Nel sesto e ultimo titolo sono elencate le norme finali e riassunte sia quelle abrogate che quelle di salvaguardia.

Il Testo unico deve essere sottoposto ad approvazione del consiglio regionale prima di essere definitivamente convertito in legge.

Fonte: Regione Lombardia

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui