Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
NORMATIVA

Piano Casa, nel Lazio previsto volume di affari per 4 mld

di Paola Mammarella

Stanziati dalla Regione 500 mln per la risoluzione del disagio abitativo, Comuni al lavoro con l’housing sociale

Vedi Aggiornamento del 11/06/2010
Commenti 6189
26/10/2009 – Diventerà operativo il 6 dicembre il Piano Casa del Lazio. Nel frattempo i Comuni dovranno attivarsi per il recepimento delle misure della L.R. 21/2009 . Secondo le stime la messa in pratica degli interventi avrà effetti positivi per il rilancio dell’economia.
 
Opportunità economiche e tensione abitativa : Dalle stime di Ance Lazio emerge come a fronte di investimenti da parte del 12% degli aventi diritto a usufruire del Piano Casa, potrebbe crearsi un volume d'affari pari a 2 miliardi e 800 mila euro, con un incremento occupazionale di 47 mila unità.
 
Per l’Assessore Di Carlo esiste invece un volume di affari pari a 4 miliardi, attualmente fermo a scapito della carenza di alloggi presente nella regione. Soltanto a Roma ci sono 20 mila famiglie senza casa, problema al quale negli ultimi 15 anni si è cercato di dare una risposta con la costruzione di 324 appartamenti di edilizia popolare.
 
Il Piano Casa regionale dedica ampio spazio all’ housing sociale . La Legge Regionale 21/2009, recante “Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale”, prevede infatti un nuovo ruolo delle Ater, oltre a uno stanziamento di risorse per la costruzione di nuovi alloggi.
 
Canoni agevolati : Con gli interventi di edilizia sociale inseriti nel Piano Casa si potrà disporre di alloggi pubblici o privati, tramite agevolazioni o esenzioni fiscali o fondi di garanzia. Si creano infatti le condizioni per costruire case che possono essere affittate o acquistate con 500-550 euro al mese. Finito di scontare l’importo si potrà rimanere inquilini o riscattare l’abitazione.
 
Risorse regionali: Il provvedimento assicura nello stesso tempo sviluppo economico e diritto all’abitare. La Regione, nella conferenza sulle politiche abitative di giovedì scorso, ha fatto il punto della situazione sulle risorse messe in circolo contro la carenza di alloggi. Fino all'ultima finanziaria sono stati stanziati 500 milioni di euro derivanti dalla somma di vari capitoli di spesa, che hanno consentito la realizzazione di 11 mila abitazioni.

Per il futuro si è deciso di collegare al bollo auto i fondi di investimento per le case appartenenti all'edilizia popolare. Si stima così che fino al 2020 potrà essere a disposizione dell'edilizia residenziale pubblica una cifra pari a 100 mila euro.
 
Per soddisfare il diritto alla casa attraverso una programmazione edilizia estranea al concetto della rendita e orientata allo sviluppo economico, sarà anche istituito il Fondo di solidarietà, con cui si potrà sospendere per 18 mesi il pagamento delle rate del mutuo sulla prima casa. Potenziate anche le risorse destinate alla realizzazione di 12 mila nuovi alloggi, che verranno costruiti secondo i criteri della bioedilizia .
 
L’impulso al settore delle costruzioni arriverà anche dagli aumenti volumetrici, con premialità di cubaruta riconosciute in base ai criteri della bioedilizia e agli interventi di ristrutturazione o demolizione con successiva ricostruzione. I bonus temporanei potranno simolare l'iniziativa privata.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui