Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Bonus 55%: Governo disponibile a prolungarlo oltre il 2010

di Rossella Calabrese

Il Sottosegretario all’Economia e Finanze Luigi Casero risponde alla richiesta dell’Uncsaal

Vedi Aggiornamento del 01/02/2010
08/10/2009 – “L’Esecutivo ha la massima disponibilità ad analizzare la possibilità di prolungare le agevolazioni fiscali del 55% attualmente previste fino al 2010”. Lo ha affermato il Sottosegretario all’Economia e Finanze Luigi Casero , in risposta alla richiesta dell’Uncsaal (Unione nazionale costruttori serramenti alluminio acciaio e leghe) di inserire già nella Finanziaria 2010 la proroga del 55% per altri due anni.
 
La conferma della detrazione del 55% oltre il 2010 è stata uno dei temi dell’Assemblea Generale Uncsaal 2009 - svoltasi lo scorso 3 ottobre a Milano - nel corso della quale è stata anche proposta l’etichetta energetica per i serramenti e la difesa delle specificità produttive nel nuovo Regolamento del Codice degli appalti pubblici, strumenti indispensabili, secondo l’Uncsaal, per anticipare la ripresa.
 
Riguardo alle detrazioni del 55%, il Presidente Libero Ravaioli ha sottolineato come “nel 2008 esse abbiano permesso 138.000 interventi di cui il 37% riferiti alla sostituzione di infissi, per una spesa di circa 1.950 milioni di euro, mentre nel 2009, a causa del ritardo della promulgazione dei decreti applicativi e di un rallentamento della propensione alla spesa da parte dei consumatori, abbiano subito una flessione stimabile in circa 600 milioni di euro per l’intero settore delle costruzioni e in 216 milioni per il settore dei serramenti”.
 
Il presidente, ha quindi ribadito quanto “Uncsaal ritenga indispensabile che il Governo inserisca già nella Legge Finanziaria 2010 l’indicazione di una proroga del 55% quantomeno per un altro biennio. Magari regolamentata da parametri prestazionali più razionali e utili al consumatore e meno teorici o legati a concezioni iperambientaliste slegate dalla realtà”.
 
Il Sottosegretario all’Economia e Finanze Luigi Casero , in risposta alla richiesta espressa dal presidente Ravaioli ha sottolineato in una lettera come “l’Esecutivo abbia la massima disponibilità ad analizzare la possibilità di prolungare le agevolazioni fiscali del 55% attualmente previste fino al 2010”.
 
Il Presidente Ravaioli ha quindi presentato il progetto Uncsaal sull’ etichetta energetica per i serramenti . “Attualmente – ha detto Ravaioli – i serramenti sono valutati esclusivamente attraverso il coefficiente di trasmittanza termica. Questo nel Dlgs 311/2006 , nelle leggi regionali sul risparmio energetico, nelle norme per accedere alle detrazioni del 55%. Noi crediamo che la trasmittanza termica non sia il solo dato utile a dover indirizzare normative e mercato.”
 
L’opportunità per superare tutto ciò è – secondo Uncsaal – il progetto approvato dal Parlamento Europeo di includere le finestre nella Direttiva Eco-Design ( 2005/32/CE EuP ). In sostanza l’etichetta che il consumatore è abituato da anni a trovare sui frigoriferi, sulle lavatrici, sui condizionatori, dovrà avere una sua versione anche per le finestre e per molti altri prodotti dell’edilizia che hanno un impatto indiretto sul consumo energetico dell’edificio ( leggi tutto ). Attraverso un Gruppo di Lavoro, Uncsaal parteciperà alla redazione di una norma europea, mentre in Italia coinvolgerà i propri soci in un mirror group per definire l’Etichetta Energetica.
 
Sulla questione del Regolamento del Codice degli Appalti Pubblici , Ravaioli ha dichiarato “In questi mesi assistiamo all’attacco al nuovo regolamento del codice degli appalti pubblici da parte di chi vorrebbe tornare ad una situazione pre-Merloni, cioè al subappalto selvaggio. Uncsaal, insieme a Finco combatterà fino in fondo una strenua battaglia per salvaguardare le specificità produttive rappresentate da aziende leader nei mercati internazionali”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati