Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
LAVORI PUBBLICI

Monitoraggio appalti: intesa tra Veneto e Authority

Operativo in cinque Regioni il sistema informativo integrato

Vedi Aggiornamento del 08/07/2010
Commenti 2768
10/11/2009 – È stato firmato nei giorni scorsi da Massimo Giorgetti, Assessore alle Politiche dei Lavori  Pubblici e Sport del Veneto e da Luigi Giampaolino, Presidente dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, il protocollo d’intesa tra la Regione Veneto e l’AVCP, per avviare la sezione regionale dell’Osservatorio dei contratti pubblici. Con questa intesa i due organismi si impegnano a sviluppare un efficace ed efficiente sistema informativo integrato per garantire il monitoraggio del mercato degli appalti, sia a livello regionale che nazionale.
 
“La condivisione di dati ed informazioni in tempo reale nel settore degli appalti e dei contratti pubblici – ha dichiarato Luigi Giampaolino, Presidente dell’AVCP - è un’importante novità nel processo generale di riforma e innovazione della pubblica amministrazione che  favorirà l’interoperabilità e la cooperazione tra le strutture pubbliche.
 
Il sistema informativo integrato - ha aggiunto Giampaolino - consentirà una maggiore prevenzione e l’accertamento di fenomeni distorsivi contribuendo, anche con la diffusione di best practice, alla lotta contro l’evasione contributiva e contro le infiltrazioni della delinquenza organizzata. Mediante gli accordi che stiamo siglando con tutte le Regioni sarà migliorato il rapporto tra le amministrazioni pubbliche ed i cittadini – conclude il Presidente dell’Autorità – poiché si potranno offrire dei servizi migliori, nel rispetto della trasparenza, della correttezza e dell’economicità dell’azione amministrativa.”
 
La costituzione della sezione regionale dell’Osservatorio del Veneto, dopo quelle già avviate nei mesi scorsi con le regioni Calabria, Marche, Umbria e Molise, dà seguito al protocollo generale siglato con la Conferenza permanente Stato Regioni del marzo 2008, con il quale si ponevano le basi per avviare stabili rapporti di cooperazione con tutte le regioni.
 
Come previsto dal Codice degli Appalti (D.Lgs. 163/2006), la sezione veneta dell’Osservatorio coopererà con la Sezione centrale dell’Osservatorio dei Contratti Pubblici per la raccolta ed elaborazione dei dati su bandi e avvisi di gara, aggiudicazioni ed affidamenti, imprese partecipanti, impiego della manodopera e relative norme di sicurezza, costi e scostamenti rispetto a quelli preventivati, tempi di esecuzione e modalità di attuazione degli interventi, ritardi e disfunzioni.
 
La struttura decentrata presso la Regione Veneto, d’intesa con i competenti uffici della sezione centrale dell’Osservatorio, effettuerà anche verifiche sulla regolarità degli obblighi di comunicazione, individuando i soggetti inadempienti. Tutte le informazioni confluiranno nella banca dati nazionale sugli appalti e contribuiranno al suo costante aggiornamento.
 
 
Fonte: Ufficio Comunicazione Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui