Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Assegnati i premi ‘Innovazione Amica dell’Ambiente 2009’

Efficienza energetica, solar cooling e acquisti verdi le iniziative premiate da Legambiente e Regione Lombardia

Vedi Aggiornamento del 28/01/2014
30/11/2009 – L’innovazione e l’efficienza energetica nelle filiali bancarie di Intesa San Paolo, i benefici del Solar Cooling (raffreddamento solare) nella struttura ospedaliera di Kloben, la rete per la promozione degli Acquisti Pubblici Ecologici in Provincia di Torino sono le tre innovazioni premiate dall’edizione di quest’anno del Premio all’Innovazione Amica dell’Ambiente dal titolo “Green Economy: percorsi e soluzioni per un nuovo sviluppo” .
 
Altre dieci sono le innovazioni segnalate su oltre 180 progetti che hanno partecipato quest’anno e che testimoniano la capacità delle imprese italiane di saper coniugare innovazione tecnologica e rispetto dell’ambiente: dai progetti di termovalorizzazione, agli eco-elettrodomestici, dalle tecnologie per il risparmio energetico ai prodotti di largo consumo a basso impatto ambientale.
 
“Un vero successo: siamo il primo premio all’innovazione ambientale per numero di partecipanti e per la concretezza dei nuovi beni e servizi offerti ai cittadini - ha dichiarato Andrea Poggio, Presidente della Fondazione Legambiente Innovazione -. La green economy è proprio questo: una risposta lungimirante alla crisi di oggi che deriva dalla nascita di nuove imprese e dalla riconversione delle vecchie”.
 
Il green new deal è la via indicata dagli USA di Obama al mondo delle imprese: 100 miliardi di dollari investiti in iniziative di green economy, pari a quasi il 13% del pacchetto di stimolo all’economia in crisi. In Cina oltre il 35% degli investimenti complessivi sono stati destinati a rinnovabili ed efficienza, in Brasile il 18% (fonte United Nation Foundation). L’economia verde produce anche nuovi posti di lavoro: nelle rinnovabili sono impiegate oggi 2,3 milioni di persone ma le Nazioni Unite stimano che, entro il 2030, dalle rinnovabili possano derivare globalmente 20 milioni di posti di lavoro (fonte: State of Green Business 2009- GreenBiz).
 
“La crisi climatica ed economica può essere vista anche come un’opportunità da non sprecare per costruire una economia a bassa emissione di Co2 – commenta Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente -. In tal senso, ambientalismo e innovazione sono chiamati, ora più che mai, a stringere i loro legami per sopperire ad una crisi occupazionale e climatica sempre più impellente. Un recente rapporto della Commissione Europea attesta a quattro milioni il numero di posti di lavoro persi fino ad oggi, coinvolgendo, in maniera particolare, i settori dell’industria e dell’edilizia. E’ evidente che lo sviluppo su scala mondiale dell’impiego delle fonti energetiche rinnovabili, oltre a ridurre la dipendenza dalle fonti fossili e,di conseguenza, le emissioni di gas serra, è auspicabile per dare concretezza alle nuove opportunità individuate dalla green economy”.
 
Nel premio di quest’anno sono state accolte innovazioni riguardanti prodotti, servizi, tecnologie e processi produttivi. Tecnologie Verdi e Green Procurement sono le due categorie premiate nella cerimonia odierna. La premiazione della sezione Eco-edilizia avverrà invece il 10 dicembre, all’interno dell’Artigiano in Fiera, Salone dell’Eco-Abitare.
 
Alla premiazione, che si è tenuta alla Sala Pirelli, nel palazzo della Regione Lombardia, hanno partecipato Vittorio Cogliati Dezza, Presidente di Legambiente, Andrea Poggio, Presidente Fondazione Legambiente Innovazione, con un video messaggio Roberto Formigoni, Presidente Regione Lombardia, Massimo Ponzoni, Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Lombardia, Antonio Lumicisi, Coordinatore Campagna SEE Ministero dell'Ambiente e  della Tutela del Territorio e del Mare, Adriana Baglioni, Prorettore Delegato Politecnico di Milano, Paolo Guaitamacchi, Membro di Giunta Camera di Commercio di Milano, Marco Frey, Consigliere Fondazione Cariplo, Duccio Bianchi, Direttore Ambiente Italia e Filippo Solibello, Conduttore Caterpillar. 

"Questo importante premio dimostra che si è finalmente capito da parte di tutti gli attori della società che ambiente e sviluppo non litigano per principio fra loro, che anzi il rilancio economico proprio in questo momento di crisi passa proprio da politiche dell’efficienza energetica, della mobilità sostenibile, delle energie rinnovabili" ha dichiarato Massimo Ponzoni, Assessore alla Qualità dell'Ambiente della Regione Lombardia.

Ai vincitori è stato assegnato il logo “Innovazione Amica dell'Ambiente”, la lampadina dalla foglia verde affiancata al Cigno di Legambiente e alla rosa camuna della Regione Lombardia che, per un anno, potranno essere esposti sul materiale di comunicazione dell'innovazione vincitrice. Il Premio è promosso da Legambiente e Regione Lombardia, con la collaborazione di Università Bocconi, Politecnico di Milano, Fondazione Cariplo e Camera di Commercio.


LE 3 INNOVAZIONI PREMIATE

Intesa San Paolo Group Services -  L'innovazione nelle filiali bancarie: l'efficienza energetica per la sostenibilità ambientale.
Intesa San Paolo ha attivato una serie di iniziative per ridurre i consumi energetici agendo, oltre che sull’efficienza energetica, sui consumi dei vari tipi di utilizzatori, quali illuminazione, climatizzazione, macchine d’ufficio e altro. In più di 300 Filiali sono stati monitorati, oltre al consumo elettrico generale, i consumi elettrici relativi all’illuminazione, alla climatizzazione, e alle macchine d’ufficio: la Banca ha ultimato la sostituzione dei 60.000 monitor CRT con quelli LCD, energicamente più efficienti e ha attivato una procedura informatizzata basata sulla tecnologia WACHE ON LAN (WOL) atta a spegnere tutti i pc delle 6.000 Filiali dalle ore 21 alle ore 7 nei giorni lavorativi e completamente nelle giornate di sabato, domenica e festivi. Ciò ha consentito di risparmiare circa 100 kWh all’anno per ogni pc corrispondenti, in totale, a 3.000 tonnellate all’anno di CO2 evitate cioè a 100.000 alberi. Per migliorare l’efficienza energetica dei propri impianti di illuminazione che già utilizzano tubi fluorescenti con reattori elettrici (electronic ballast), la Banca ha iniziato a realizzare impianti di illuminazione che utilizzano tecnologia led anche per pubblicità luminose interne e insegne esterne. Infine, l’utilizzo di rilevatori di presenza ha permesso una riduzione dei consumi elettrici con un risparmio energetico di circa il 30%, una riduzione media di circa 300 kg di CO2 per ogni Filiale.

KlobenI benefici del Solar Cooling nella struttura ospedaliera Casa di Cura Santa Margherita di Pavia
Kloben ha realizzato presso l’Istituto di Assistenza e Cura Santa Margherita di Pavia un impianto “verde” di solar cooling che non emette anidride carbonica e abbatte i consumi elettrici. L’impianto solare realizza un’ottima riqualificazione energetica della Clinica e garantisce apporto energetico per l’acqua calda sanitaria, l’integrazione invernale al riscaldamento dei locali e la produzione di energia frigorifera per il raffrescamento estivo a costo zero, sfruttando l’energia solare tutto l’anno. La filosofia alla base del sistema è semplice quanto efficace: ottenere il freddo dal sole, con benefici misurabili fin dal primo giorno di installazione. Questa tipo di tecnologia realizzata da Kloben, è replicabile su ogni tipologia di edificio esistente, e contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente: infatti, oltre a garantire benessere e comfort funzionando a basse temperature, l’impianto è in grado di abbattere il 70% dei consumi di energia elettrica e di risparmiare migliaia di metri cubi di gas all’anno.

Provincia di Torino - Il progetto A.P.E. e la rete per la promozione degli Acquisti Pubblici Ecologici in Provincia di Torino.
Nel 2003 la Provincia di Torino, in collaborazione con Arpa Piemonte, ha dato avvio al progetto APE (Acquisti pubblici ecologici), il cui obiettivo, definito sia nell’Agenda 21 provinciale che nel Piano strategico provinciale per la sostenibilità, è quello di promuovere la diffusione di prodotti e metodi di produzione con un ridotto impatto ambientale. Ad oggi sono 37 gli enti e le organizzazioni che hanno aderito al progetto APE: Comuni e Comunità montane, l’Università di Torino, enti parco, consorzi di servizi pubblici, agenzie per lo sviluppo del territorio, associazioni culturali, una Camera di commercio, una scuola e un presidio sanitario. Tutti si sono impegnati a utilizzare criteri ecologici nell’acquisto di diversi beni e servizi tra cui autoveicoli, mobili, attrezzature informatiche, carta per fotocopie e pubblicazioni, carta stampata, alimenti e servizi di ristorazione, servizi di pulizia, costruzione e ristrutturazione di edifici, eventi e seminari, compost ed energia elettrica. Nel corso del 2008 il volume di spesa per acquisti verdi della Rete APE è stato di oltre 17 milioni di euro, con un incremento rispetto al 2007 di 2 milioni e mezzo di euro. La principale voce di spesa della Rete sono i servizi di ristorazione (38%), seguiti dai servizi di pulizia (29%) e dalle attrezzature informatiche (13%).
 
LE 10 INNOVAZIONI SEGNALATE
A2A SPA – l’azienda lombarda ha presentato un progetto di sviluppo del teleriscaldamento che utilizza pompe di calore alimentate ad acqua di falda per riscaldare interi quartieri di Milano.
ENERGY TEAM SPA – ha partecipato con il progetto @-metering Energy Sentinel: un “cruscotto” per il monitoraggio dell’energia utilizzata con cui gestire la rete elettrica e pianificare le iniziative di risparmio.
GRAFINVEST SRL – EcoTipografia che utilizza carte certificate fsc, ecologiche e riciclate,  inchiostri a base vegetale, impianti produttivi a basso impatto ambientale, plastificazione con bio-plastica biodegradabile e imballi riciclati.
OXYGEN SPA – ha presentato il Cargoscooter elettrico Oxygen innovativo per consumi e durata: batterie agli litio- ioni in grado di garantire energia pulita al 100%, capacità di carico fino a 90kg, autonomia fino a 120 km, possibilità di ricaricare il 90% della batteria in meno di 5 ore.
PRYSMIAN CAVI E SISTEMI ENERGIA ITALIA SRL – ha partecipato con il cavo P-laser: una tecnologia che rappresenta una innovazione molto rilevante nel mondo delle utilities per la distribuzione di energia. Si tratta di un sistema di isolamento dei cavi completamente riciclabile, basato su materiali termoplastici.
SOFIDEL SPA - Il Gruppo Sofidel, produce beni di largo consumo in un'ottica sostenibile tramite la riduzione delle emissioni di anidride carbonica sia in riferimento alle emissioni dirette degli impianti produttivi che relativamente alle emissioni indirette (consumo di energia elettrica, trasporti, forniture ecc.)
SUTTER PROFESSIONAL SRL – ha presentato Ecocaps, sutter professional capsule in materiale plastico idrosolubile contenenti detergenti concentrati per la pulizia degli ambienti non domestici.
ELECTROLUX APPLIANCES SPA – ha presentato il Progetto Green Spirit: una gamma di eco-domestici capace di ridurre i consumi di acqua ed energia e di ottenere un risparmio energetico fino al 60% attivando l’opzione green.
INDESIT COMPANY – L’azienda ha sviluppato "Ecotech"una nuova gamma di prodotti ecoefficienti a marchio Hotpoint-Ariston che saranno segnalati da un caratteristico bollino “verde”, grazie al quale i consumatori potranno riconoscere i prodotti che più di tutti sono stati pensati per garantire il minimo consumo di risorse.
WHIRLPOOL EUROPE SRL - Green Generation 6° Senso è una linea ecologica completa che comprende lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi e congelatori, sviluppati utilizzando l'esclusiva tecnologia Whirlpool 6° Senso. Attraverso l'uso di speciali sensori è possibile di risparmiare acqua, detersivo, energia e tempo in misura significativa (fino al 70%!).

Sul sito Internet www.premioinnovazione.legambiente.org è possibile consultare le schede tecniche degli oltre 180 progetti di quest’anno e dei 1000 progetti candidati nelle passate edizioni.
 
 
Fonte: Ufficio Stampa Fondazione Legambiente Innovazione

Fotografia tratta da: www.kloben.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati