Carrello 0
Alle porte di Madrid la casa-scultura di A-cero
CASE & INTERNI

Alle porte di Madrid la casa-scultura di A-cero

di Cecilia Di Marzo

Arte contemporanea, giochi di volumi e di acqua

28/12/2009 - I giochi di volumi, le grandi pareti in cristallo, gli interni spaziosi e i volumi che rompono l'uniformità delle linee rette sono costanti nei progetti dello studio spagnolo A-cero , guidato dall'architetto Joaquín Torres e dal suo socio Rafael Llamazares . Questa casa unifamiliare , situata in un complesso residenziale di Somosaguas, alle porte di Madrid, non fa eccezione. A prima vista, comprende tutte le caratteristiche del linguaggio di A-cero (dalla bellezza travolgente allo stile e elegante e moderno), ma costituisce anche il progetto in cui si materializza il cambio di stile di Torres.
 
L'arte contemporanea come fonte di ispirazione resta invariata, ma l'architetto adotta una maggiore libertà formale, rischiando con una serie di linee curve che si integrano perfettamente nell'ambiente. La scultura minimalista svolge ancora una volta un ruolo. Questa casa madrileña è concepita come una “scultura abitabile”. È sufficiente osservare la facciata posteriore: la struttura, un prisma bianco, funge da piedistallo, mentre i due piani superiori si convertono in un’ opera d'arte di cemento grigio texturizzato.
 
Per sfruttare il pendio, A-cero ha progettato una casa in cui vari volumi orizzontali si sovrappongono a mò di strati, come se emergessero dal suolo. La porta di accesso segna il punto più alto della trama e conduce verso il vestibolo intorno a cui si articolano le stanze al piano terra: soggiorno, sala da pranzo, cucina, ufficio, suite, spogliatoio, palestra, bagno con doccia e piscina coperta. Questo livello gode una bella vista sul giardino e sulla piscina ed è dotato di una grande terrazza su cui si affacciano sala da pranzo, salotto e camera da letto dei proprietari.
 
Una scala, situata in un angolo del salotto, dietro il camino, conduce al piano seminterrato, aperto verso il giardino grazie a enormi finestre. A questo piano sono disposti diversi spazi, tra cui la sala giochi, gli spogliatoi della piscina, la cantina, la sala per il cinema e le aree di servizio per la struttura abitativa. Il piano superiore, che gode di un’ottima illuminazione naturale è, invece, riservato all’atelier di pittura.
 
L'architetto ha aumentato il senso di continuità tra gli spazi pavimentando i tre livelli con un gres porcellanato bianco di grande formato, ad alta resistenza e durevolezza. Per le pareti ha optato per il colore bianco al piano seminterrato e per il grigio al piano terra e nell’atelier di pittura, una sorta di gioco con il cemento texturizzato della facciata. Un altro elemento importante nella progettazione di questi alloggi è l'acqua. Quasi tutte le coperture ospitano delle enormi vache di acqua che creano una connessione visiva con la piscina e con il lago che sorge parallelo alla casa.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati