Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate
NORMATIVA

Finanziaria 2010, le novità all’esame della Camera

di Rossella Calabrese

Edilizia carceraria, adeguamento antisismico delle scuole, interventi contro il rischio idrogeologico

Vedi Aggiornamento del 18/01/2010
Commenti 11606
10/12/2009 – È proseguita per tutto il pomeriggio di ieri e in notturna la discussione generale sul ddl Finanziaria 2010 . L’esame riprenderà stasera mentre domani o sabato potrebbe essere annunciata la richiesta del voto di fiducia.
 
Il testo in discussione è quello del maxiemendamento del relatore votato in Commissione Bilancio dalla sola maggioranza il 7 dicembre scorso e fortemente contestato dalle opposizioni che, dopo aver abbandonato i lavori della commissione, avevano definito il via libera della Commissione una “fiducia mascherata” ( leggi tutto ).
 
LE NOVITA'
Passa dai 50 milioni di euro della prima stesura del ddl, a 100 milioni, l’assegnazione al Fondo per la tutela dell’ambiente e la promozione dello sviluppo del territorio, istituito presso il Ministero dell’Economia (dall’art. 13, comma 3-quater del DL 112/2008).
 
Al Piano Straordinario volto a fronteggiare le situazioni a più alto rischio idrogeologico , è destinato 1 miliardo di euro già assegnato dal Cipe con la delibera del 6 novembre 2009 a valere sul Fondo infrastrutture e sul Fondo strategico per il Paese a sostegno dell’economia reale ( leggi tutto ). La bozza di decreto-legge , messa a punto dal Ministero dell’ambiente, prevede che il Piano sia predisposto da una apposita commissione tecnica, sulla base dei piani di bacino per l’assetto idrogeologico, dei programmi redatti dai commissari per le emergenze e delle proposte di Regioni ed enti locali.

Sono stanziati 500 milioni di euro per l’edilizia carceraria, a valere sul Fondo Infrastrutture, per l’attuazione del programma degli interventi in materia di infrastrutture carcerarie previsto dall'art. 44-bis del DL 207/2008, convertito dalla legge 14/2009. Ricordiamo che, con la delibera del 31 luglio 2009, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 16 novembre, il Cipe ha assegnato 200 milioni di euro all’edilizia carceraria (leggi tutto). Il commissario straordinario potrà individuare le carceri esistenti di particolare valore (per ubicazione o qualità architettoniche) e cederne la proprietà in cambio della realizzazione delle nuove strutture.

Entro 30 giorni dall’entrata in vigore della Finanziaria, dovranno essere individuati gli interventi di messa in sicurezza e adeguamento antisismico delle scuole immediatamente cantierabili, fino all’importo complessivo di 300 milioni di euro, con la relativa ripartizione degli importi tra gli enti territoriali interessati, nell’ambito delle misure e con le modalità previste dall’articolo 7-bis del DL 137/2008, convertito dalla legge 169/2008 ( leggi tutto ).
 
Verrà modificata la Legge Obiettivo : per le infrastrutture nazionali non sarà più necessario approvare l’intero progetto definitivo ma il Cipe potrà dare l’ok ai singoli lotti costruttivi; autorizzando il primo lotto, il Cipe si impegna a finanziare l’intera opera. La novità varrà per i progetti prioritari compresi nel programma delle infrastrutture strategiche, di importo superiore a 2 miliardi di euro, tempi di realizzazione superiori a quattro anni e non suddivisibili in lotti di importo inferiore a un miliardo di euro.

 
 
Dopo le sedute di domani e sabato, i lavori della Camera riprenderanno martedì 15 dicembre per terminare presumibilmente giovedì 17. Il testo licenziato da Montecitorio tornerà in Senato per l’approvazione definitiva.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui