Carrello 0
NORMATIVA

Piano Casa, via a 5 mila alloggi col decreto di ripartizione dei fondi

di Paola Mammarella
Commenti 6329

Assegnate alla Lombardia il maggior numero di risorse stanziate dal dpcm per l’edilizia abitativa

Vedi Aggiornamento del 25/03/2011
Commenti 6329
17/12/2009 – L’edilizia sociale entra nel vivo. Il Ministero delle Infrastrutture, in base a quanto previsto dal dpcm sul Piano nazionale di edilizia abitativa, ha emanato il decreto per la ripartizione tra le Regioni delle risorse necessarie al contrasto della tensione abitativa.
 
Finalità : Dai 200 milioni di euro inizialmente stanziati con il dpcm e sbloccati dalla Corte dei Conti, è stata sottratta una cifra di circa 2 milioni, destinati all’Abruzzo dopo il sisma dello scorso aprile. Con i fondi a disposizione sarà subito possibile la realizzazione, il recupero e l’acquisizione di 5 mila alloggi. Per le altre abitazioni si dovrà invece attendere l’avvio dei fondi immobiliari, che potrebbero movimentare investimenti stimati tra i 3 e i 5 miliardi.
 
Ripartizione : In cima alla classifica regionale per quantità di risorse erogate spicca la Lombardia, con oltre 42 milioni, seguita da Veneto, Emilia Romagna, Campania e Piemonte. Nessun contributo è invece riconosciuto alla Provincia Autonoma di Bolzano.
 
Tipologie degli interventi : Nella maggior parte dei casi sulle nuove realizzazioni e l’acquisto di immobili prevalgono gli interventi di recupero, ristrutturazione e manutenzione straordinaria di alloggi già esistenti.

Modalità di erogazione : Le risorse sono trasferite alle regioni aventi diritto utilizzando un apposito conto corrente presso la Tesoreria provinciale dello Stato. Entro 30 giorni dalla registrazione del decreto è assegnato il 30% del finanziamento complessivo. Il 60% dei fondi di competenza della Regione è invece erogato entro 30 giorni dalla comunicazione di avvio dei lavori. Il restante 10% è trasferito in base allo stato di avanzamento dei lavori. Sono previste verifiche a campione e decurtazioni proporzionali al valore degli interventi non avviati.

Iter del social housing : Ricordiamo che il Piano Casa per l’edilizia sociale è stato previsto dal DL 112/2008 , convertito dalla Legge 133/2008 per l’incremento dell’offerta di abitazioni di edilizia residenziale pubblica. Dopo il confronto in Conferenza Stato Regioni e Unificata e il parere favorevole del Cipe, espresso con la delibera dell’8 maggio 2009 , il Presidente del Consiglio ha emanato un dpcm per l’assegnazione di 200 milioni di euro. A questi si aggiungeranno gli investimenti movimentati dai fondi immobiliari locali e nazionale il cui funzionamento sarà disciplinato da un regolamento , attualmente in fase di studio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa