Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, in arrivo le linee guida della Basilicata

di Paola Mammarella

Annunciata anche la pubblicazione del prezziario regionale per la lotta ai ribassi

Vedi Aggiornamento del 26/01/2010
22/01/2010 – La Basilicata lavora a un documento condiviso per creare maggiore omogeneità nel settore degli appalti. È stato infatti istituito presso il dipartimento Infrastrutture un tavolo tecnico, che vede la partecipazione di Ordini, Collegi professionali e associazioni di settore. Lo ha reso noto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Rocco Vita, intervenendo alla conferenza regionale delle professioni tecniche.
 
Il tavolo varerà presto le linee guida regionali per l’assunzione di modalità operative e schemi di bando tipo atti a fornire agli Enti attuatori univoci elementi di riferimento.
 
La Regione Basilicata ha colto infatti le sollecitazioni degli Ordini professionali sul tema degli affidamenti dei servizi di ingegneria e di architettura e sul ruolo delle libere professioni. A fronte di una normativa nazionale a cui la Regione deve obbligatoriamente fare riferimento, le linee guida forniscono un utile supporto alle amministrazioni aggiudicatrici della Regione anche per la redazione dei bandi di gara per l’affidamento all’esterno degli incarichi di progettazione e delle funzioni connesse.
 
In vista del definitivo varo del Regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici, le linee guida indirizzano gli Enti appaltanti verso un modello operativo di riferimento che consente di porre un freno ai ribassi indiscriminati e riconoscere la maggiore idoneità del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa per una corretta valutazione della qualità delle prestazioni offerte dagli operatori economici rispetto al prezzo più basso.
 
La disomogeneità dei comportamenti delle stazioni appaltanti, inoltre, determina contenziosi e ritardi che non aiutano l’auspicata ripresa del settore, con ripercussioni negative sulla qualità architettonica e urbanistica.
 
L’assessore Vita ha richiamato la necessità di contenere il legittimo ricorso alle perizie di variante. Durante l’incontro ha rivolto un appello agli addetti ai lavori per una più consapevole assunzione di responsabilità e terzietà rispetto al progetto, a garanzia del quale permane il presupposto che il modus operandi corretto sia costantemente ispirato ai valori autentici di deontologia professionale.
 
“Nel difficile scenario territoriale – ha detto Vita - l’attenzione delle politiche regionali deve essere rivolta a sostenere azioni di rilancio delle libere professioni per restituire dignità ad una risorsa umana e professionale che contribuisce significativamente a perseguire più elevati livelli di qualità della vita”.
 
“Occorre pensare ed educare – ha aggiunto Vita - alla qualità architettonica come servizio alla comunità per migliorare il contesto di vita e le relazioni tra cittadini ed ambiente e non solo come semplice costruzione di edifici”.
 
L’assessore Vita ha anche reso noto che a breve verrà pubblicato il nuovo prezziario regionale di riferimento, funzionale alle esigenze di qualità. Il prezziario, insieme al capitolato tipo di appalto e agli schemi di contratto, costituisce un utile apporto operativo per la trasparente e legittima gestione dei lavori.

Il prezziario contiene diverse novità. Oltre all'aggiornamento dei prezzi dei materiali è dedicato un capitolo alla sicurezza nei cantieri. Ampio spazio è riservato anche alle nuove tecnologie e alle energie rinnovabili. Sono infatti numerosi i riferimenti a pannelli solari, bioedilizia, impianti termici, smaltimento e recupero dei materiali da demolizione, opere agronomiche.
 
“Con il prezziario regionale – ha concluso Vita - viene messo a disposizione dei progettisti uno strumento aggiornato che consente di stimare, con alto grado di attendibilità, la previsione di spesa tecnico-economica, elemento che concorre significativamente a contenere il fenomeno dei ribassi anomali e del ricorso indiscriminato alle varianti”.

Si attende ora l'approvazione definitiva da parte della Giunta Regionale.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
marco

Come faccio a trovare prezziari aggiornati 2010/2011, per la Regione Lombardia meglio per la provincia di Varese


x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Partecipa