Carrello 0
Attraversamento Fossa Traianea a Fiumicino: concluso il maxi concorso
RISULTATI

Attraversamento Fossa Traianea a Fiumicino: concluso il maxi concorso

di Rossella Calabrese

Finanziamenti per 10.258.000 di euro

28/12/2009 – Si è concluso con la vittoria della cordata composta da Edin Srl, Stefano Tonucci, Maximiliano Pintore, 3ti Progetti Italia Ingegneria Integrata, Turner & Townsend Group Ltd e Lorenzo Domenichini il concorso internazionale di progettazione in due gradi relativo all’attraversamento della Fossa Traianea a Fiumicino (RM), lanciato dall’amministrazione locale nel 2008.
 
Oltre ai primi classificati la seconda fase della competizione ha visto scendere in campo i 4 gruppi guidati da Mario Petrangeli & Associati S.r.l., Eco Consulting Ingegneria, Pro.ge.77 S.r.l. e Donato Abruzzese.
 
Il concorso richiedeva ai partecipanti di progettare un sistema d’attraversamento capace di  collegare il centro abitato di Fiumicino nord con l’Isola Sacra, attraverso la connessione della Via Portuense con Via del Faro e della Via Portuense con una nuova viabilità di Piano Regolatore Generale. Assorbimento, distribuzione e connessione dei traffici di varia natura le caratteristiche principali richieste al nuovo elemento di coesione urbana.
 
 “La circolazione dei mezzi prevista per la nuova infrastruttura è affidata ad un sistema di raccordo di rampe e viadotti che si allacciano alla attuale viabilità principale, liberando una quota utile di 5.30 metri sulla quale si innesta il nuovo ponte. Liberato dai difetti del traffico e armonizzato nel nuovo contesto urbano, il ponte travalica il mero significato di collegamento per assumere un ruolo territoriale di landmark. Abolita la ricerca di rapporti fissi con il resto dello spazio urbano, sospeso sull’acqua e sul nuovo parterre di piazze, resta solo la sua connotazione verticale, un segno eretto e senza sfondo. La sua architettura è stata concepita per esaltarne la natura bifacciale. Alle linee nervose e dinamiche della carpenteria esterna, verticale, si contrappone la superficie lucente ondulata che nella sua concavità le contiene, intrattenendo anch’essa un dialogo sereno con le acque che scorrono nel canale. Sul piano della città invece se ne avverte invece il disegno dinamico, fatto di disassamenti e sproporzioni che ne lasciano presagire il movimento anche da fermo.Più in generale potremmo dire di aver cercato quel carattere unitario in grado di esprimere un valore di riconoscibilità alto, necessario ad uno spazio così disperso per costituirsi in luogo metropolitano”, spiega il team vincitore.

L’acciaio inossidabile ad alta resistenza tipo Duplex sarà il materiale preponderante impiegato per la realizzazione del ponte e delle sistemazioni esterne (come i lampioni dell’illuminazione pubblica, le balaustre delle rampe di accesso, i cestini, ed altri accessori).
 
Secondo quanto dichiarato dai primi classificati, cui spetta un premio pari a 50.000 euro, il nuovo ponte verrà realizzato e sarà fruibile a dieci mesi dall’avvio dei lavori di costruzione, mentre l’intero intervento (con l’ultimazione delle operazioni di demolizione e sistemazione dell’arredo urbano) verrà ultimato nel giro di quattordici mesi complessivi.

Il finanziamento totale previsto per l'opera ammonta a 10.258.000 di euro. Il costo presunto dei lavori di costruzione si aggira su 9.958.000 di euro, mentre quello relativo alla progettazione è pari a 300.000 euro.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati