Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l'estensione a professionisti e imprese
NORMATIVA Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l'estensione a professionisti e imprese
AZIENDE

Fisis di Ruredil: fissaggi sismici per pannelli

Commenti 5399
17/02/2010 – La tragica esperienza del terremoto a L’Aquila ha evidenziato alcune problematiche nella costruzione di edifici prefabbricati in zona sismica, soprattutto per quanto riguarda il fissaggio dei pannelli prefabbricati in calcestruzzo.
Le nuove normative europee in materia antisismica prevedono non solo una verifica che l’edificio non crolli ma anche che l’edificio non subisca danni.
Ruredil presenta Fisis , un collegamento meccanico tra trave e pannello (pannello verticale) e tra pilastro e pannello (pannello orizzontale), che garantisce la tenuta del pannello alle azioni sismiche.

Quando l’azione sismica orizzontale è parallela alla superficie del pannello, i pannelli prefabbricati che appoggiano su fondazioni proprie presentano una notevole rigidezza tanto che è senz’altro indispensabile utilizzare un collegamento che conceda alla struttura di deformarsi indipendentemente dai pannelli che rimangono fissi, cioè senza che la massa dei pannelli entri in gioco. Se i pannelli prefabbricati sono sostenuti dai pilastri la loro massa entra in gioco ma occorrerà fare in modo che non diano rigidezze aggiuntive alla struttura.

Quando l’azione sismica orizzontale è perpendicolare alla superficie dei pannelli, questi non presentano invece alcuna rigidezza e il loro collegamento alla struttura deve essere dimensionato sulla loro massa, con vincoli che vanno rapportati all’accelerazione di progetto e quindi con sollecitazioni che possono arrivare allo SLU fino ad un massimo di 40 kN per fissaggio.
 
TIPOLOGIA DI COLLEGAMENTO
 
Pannelli verticali che appoggiano a terra – FV/20 – FV/10
Si propone un fissaggio per pannelli verticali denominato FV/10 con cui lo spostamento
relativo è di ±10 cm. Il fissaggio denominato FV/20 indica invece in ±20 cm lo spostamento relativo, concesso dalla guida, il doppio del precedente.
 
Pannelli orizzontali che appoggiano a terra – FO/10 – FO/20
Si propone un fissaggio denominato FO/10 per pannelli orizzontali, dove ±10 cm è lo
spostamento relativo tra pannello e struttura concesso dalla guida.
Il fissaggio denominato FO/20 consente uno spostamento concesso dalla guida doppio del
precedente (±20 cm).  
Per la resistenza in caso d’incendio dei fissaggi FO, una cassetta 12x12x8 foderata con 8 cm di
lana di roccia ne garantisce la protezione al fuoco per 180 minuti.
È anche possibile una seconda soluzione, che prevede di inserire nei pannelli orizzontali lo
stesso dispositivo di tenuta utilizzato per i pannelli verticali, inserendo nel pilastro la guida
lunga 50 cm. Questa soluzione, che utilizza 2 fissaggi con una sola guida, concede uno spostamento max di ± 10 cm. In questo caso non sussiste problema della resistenza al fuoco.

Se i pannelli sono fissati ai pilastri (per esempio su mensole tipo Girella o Tirella), occorre togliere ogni rigidezza, con il fissaggio FO/00 che impedisce lo scorrimento del bordo superiore del pannello orizzontale. Il bordo inferiore , invece, deve avere la possibilità di scorrere di almeno ±4 cm sulle mensole di sostegno inferiori. Il doppio zero evidenzia come per questa utilizzazione non ci sia scorrimento e la guida di 20 cm in totale serve per avere ± 10 cm di tolleranza per il
montaggio.

Per i fissaggi tipo FO/00, occorre verificare solo l’azione sul vincolo di ritenuta superiore;il limite di 40 kN per fissaggio normalmente non viene mai superato per un sisma in direzione perpendicolare alla superficie del pannello.Per un sisma in direzione parallela alla superficie del pannello è verificato un limite di 80 kN, cioè doppio del precedente
 
Altre verifiche
Per tutti i pannelli la verifica del vento, va effettuata verificando che l’azione sul fissaggio sia inferiore ai 40 kN sotto l’azione del vento di progetto (cioè allo stato limite ultimo).
Tutti i collegamenti FISIS hanno la possibilità di regolare la distanza tra pannello e struttura; la distanza minima prevista è di 1 cm.
Il fissaggio è dimensionato fino a 40 kN allo SLU sia in compressione che in trazione e taglio.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa