Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
AZIENDE

IdealPark realizza nuovo parcheggio supersicuro per le auto blu del CSM

Commenti 2440

23/02/2010 - IdealPark, azienda veronese è il fiore all’occhiello in Italia del settore parcheggi meccanizzati. Si è fatta conoscere nel nostro Paese ed anche all’estero per la tecnologia in continua evoluzione grazie alla costante ricerca ed agli investimenti per l’innovazione.

In cosa consiste la realizzazione dell’autorimessa per le auto blu presso il Palazzo dei Marescialli? Il Palazzo, ora sede del Consiglio Superiore della Magistratura, creato come sede d'apparato dei Marescialli d'Italia, venne edificato nell'incredibile spazio di pochi mesi, fra il 1937 e il 1938 sul posto di una palazzina esistente all'angolo di piazza Indipendenza con via San Martino della Battaglia a Roma. Il 15 febbraio 1962  si insediò il Consiglio Superiore della Magistratura e divenne fra le sedi di massimo prestigio dell’Ordine giudiziari.


Sotto i cortili del noto Palazzo dei Marescialli sono state ricavate due autorimesse distinte per le “auto blu” delle autorità. L’accesso al livello interrato avviene tramite un ascensore per auto IdealPark, un progetto speciale con una portata di 3.500 kg adatto al trasporto delle vetture blindate. L’impresa Barbieri Nardone di Roma, esecutrice dei lavori, per aumentare la capacità dei garage sotterranei ha installato 10 sistemi di parcheggio meccanizzati IdealPark serie IP1-ML.
   
Tale installazione ha permesso di passare da 20 a 30 posti auto. Il sistema di parcheggio scelto per questo progetto è un impianto supersicuro ed affidabile: un impianto meccanico a rimozione dipendente delle vetture che raddoppia il posto auto dotato di un’unica colonna laterale così da rendere agevole e comoda l’apertura della portiera del conducente e lasciare libero il resto del box. Per l’installazione di questi impianti non è stato necessario effettuare scavi od opere murarie ma semplicemente fissare ogni struttura a pavimento e collegarla ad una presa elettrica.

Il sistema funziona infatti con corrente 220 V e comporta un consumo energe-tico di solo 1.5 kW. L’affidabilità dell’impianto è garantita da una sicurezza meccanica che interviene durante la salita e blocca il pianale fino a che l’utente non sblocca la maniglia. In questo modo è impossibile che la piatta-forma scenda accidentalmente quindi è impossibile anche danneggiare le costose auto blu. Oltre ad essere un ottimo sistema per parcheggiare due auto in un unico box l’IP-ML è un formidabile antifurto in quanto solo i proprietari della chiave di comando possono movimentare le autovetture.

Questo sistema può essere installato anche in un garage di un privato ed in caso positivo cosa va verificato per l’installazione? Certo, da verificare vi è solo l’altezza minima del garage necessaria che per l’installazione di un impianto IP1-ML è di 320 cm e che vi sia una presa di corrente per l’alimentazione.

Condotta dal veronese Michele Stevan, premiato dalla Camera di Commercio come giovane imprenditore nel 2007, IdealPark è composta da un team dinamico e motivato e risponde alla crisi economica soprattutto del settore immo-biliare ed edilizio con soluzioni innovative. In tempi di crisi affronta con coraggio nuovi investimenti e crea nuovi prodotti che saranno lanciati presto a livello mondiale.

“Saremo a Madrid a metà marzo 2010 per un meeting internazionale nel quale presenteremo le nuove tecnologie frutto degli investimenti in termini di ricerca e sviluppo dello scorso anno di fronte alle 150 aziende più importanti al mondo del settore parcheggi. Promuoveremo la tecnologia made in Italy a rappresentanti dei cinque continenti” racconta Barbara De Marzi, responsabile comunicazione IdealPark”.

Michele Stevan, amministratore delegato dell’azienda, racconta la strategia per superare la crisi economica:“ Visti i tempi di crisi abbiamo ritenuto oppor-tuno utilizzare le pause date dalla diminuzione delle vendite dello scorso anno per migliorare la nostra struttura e creare dei nuovi prototipi da lanciare sul mercato ampliando la nostra già vasta offerta di prodotti. Il passo successivo, in un momento in cui il mercato immobiliare in Italia è pressoché fermo è di andare a conquistare nuovi mercati dove invece vi è il boom edilizio, quali la Russia ed altri Paesi asiatici. Ho creato un team motivato e giovane, scegliendo con cura ogni singolo dipendente e valorizzando le propensioni e capacità personali. Credo nella formazione pertanto ogni dipendente viene sollecitato a frequentare dei corsi di aggiornamento e specializzazione in modo che possa crescere e migliorare l’apporto all’azienda.

Questo mi ripaga con la professionalità e l’impegno di ciascuno di loro, con la motivazione di lavorare in un gruppo unito e che vuole affermare la propria superiorità a livello nazionale ed imporsi a livello internazionale con i propri sistemi di parcheggio meccanizzati. Organizziamo poi periodicamente corsi di formazione sulla nostra tecnologia per operatori del settore edilizio. E’ impor-tantissimo fare informazione a livello aziendale, nel mercato attuale non serve solo avere un buon prodotto ma bisogna anche seguire con una comunicazio-ne adeguata la sua introduzione sul mercato”.

In cosa consistono i sistemi di parcheggio meccanizzati? E’ una tecnologia che consente di aumentare i posti auto sfruttando il sottosuolo, lo spazio in verticale o recuperando zone in abbandono o inutilizzate. Rispetto alle convenzionali autorimesse l’investimento in un parcheggio automatizzato consente ai privati o alle amministrazioni locali di recuperare e ottimizzare gli investimenti fatti non solo in termini di posti auto ma anche del valore degli stessi.

Pensiamo al valore di un posto auto in un centro storico. Sappiamo che supera tranquillamente i 100.000 euro. Pertanto collocare nello stesso spazio ad esempio 2-3 autovetture al posto di una è senz’altro vantaggioso. Sfruttare i vari cortili dei centri storici come riserva di posti auto è la soluzione che va affrontata per la carenza di parcheggi. Si mantengono intatte le super-fici del cortile, non si danneggia minimamente l’estetica dell’edificio, si va solo ad utilizzare il sottosuolo e a costi che, paragonati a quelli dei box tradizionali, sono decisamente vantaggiosi.

L’azienda veronese quindi realizza progetti e migliora la qualità di vita in quartieri risolvendo il problema del parcheggio con soluzioni personalizzate atte a creare delle autorimesse negli spazi più impensati e spesso inutilizzati. “La qualità ed affidabilità della nostra tecnologia è riconosciuta in Italia e ci siamo aggiudicati i lavori più prestigiosi, dalla Galleria Ferrari di Maranello al Museo dell’Automobile di Torino che aprirà alla fine del 2010. Abbiamo appena terminato i lavori di installazione di questo importante progetto con una nuova tipologia di impianto messa a punto nel 2009 presso la sede del Consiglio Superiore della Magistratura a Roma ” racconta Barbara De Marzi.

Credits:
Località: Palazzo dei Marescialli Via San Martino della Battaglia, Roma
Impresa esecutrice dei lavori: Impresa Barbieri Nardone, Roma
Fornitura impianti: IdealPark di Verona 10 impianti serie IP1-ML


IDEALPARK su Edilportale.com


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui