Carrello 0
Al via oggi ‘M’illumino di Meno 2010’
EVENTI

Al via oggi ‘M’illumino di Meno 2010’

di Rossella Calabrese

Start alle ore 18,00 per la Giornata del Risparmio Energetico

12/02/2010 – Ancora poche ore prima che scatti il “Silenzio energetico” di “ M’illumino di meno ”, la Giornata del Risparmio Energetico indetta dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di RAI Radio 2. Come di consueto, anche quest’anno la regola numero uno per partecipare all’iniziativa è “spegnere tutte le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili venerdì 12 febbraio dalle ore 18.00 alle 19,30, orario di messa in onda della trasmissione”.
 
Giunto alla sesta edizione, l’evento internazionale ha come scopo principe il supporto delle pratiche di risparmio “poiché ques’ultimo rappresenta il più grande giacimento energetico disponibile subito e a costo zero”. La mobilitazione prevede lo spegnimento simbolico dei più noti monumenti e delle principali piazze cittadine italiane e, contestualmente, invita privati cittadini, aziende, negozianti, scuole, ristoranti, palestre e associazioni d’ogni tipo a “premere l’interruttore sull’off”.
 
Le piazze “spente” del Belpaese brilleranno però sotto le installazioni luminose alimentate da energia rinnovabile create ad hoc per la manifestazione, e saranno sede di mini-workshop sul consumo efficiente.
 
Location-simbolo dell’evento saranno i Mercati Traianei di Roma , con una ricca kermesse dedicata alle installazioni luminose ecofriendly, la postazione mobile dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, che per l’occasione abbandonerà gli studi RAI per commentare dal vivo la manifestazione, e un concerto finale “a impatto zero”.
 
“In questi anni, grazie al supporto di istituzioni, scuole, associazioni, aziende e privati cittadini, abbiamo contribuito alla diffusione di una maggior consapevolezza sulle conseguenze del consumo indiscriminato di energia: la riduzione degli sprechi e l’attenzione alle fonti alternative sono diventate parole d’ordine familiari per i nostri ascoltatori. Sulla scia di questa nuova sensibilità, è giunto il momento di fare un passo avanti rispetto allo spegnimento simbolico in nome del risparmio e di proporre un’accensione virtuosa all’insegna dello sviluppo delle energie rinnovabili. In questi anni abbiamo imparato a risparmiare, ora impariamo a produrre. Allo stadio attuale della ricerca tecnologica è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. Facendo appello all’inesauribile ingegno italico invitiamo tutti, dagli studenti ai precari, dalle aziende in crisi alle amministrazioni comunali, a misurarsi con la green economy adottando un sistema pulito per accendere tutti insieme le luci il 12 febbraio 2010. L’intento è duplice: da un lato verificare in prima persona che le tecnologie attualmente disponibili sono efficaci e rappresentano alternative realistiche, dall’altro dare un segnale simbolico di fiducia nelle energie rinnovabili e nello sviluppo di un modello di economia sostenibile”, hanno dichiarato gli organizzatori dell’evento.
 
Per saperne di più clicca qui.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Partecipa