Carrello 0
NORMATIVA

Antisismica, sopraelevazioni più restrittive in Calabria

di Paola Mammarella

Modificata la Lr 35/2009, previsti più riferimenti alle NTC e maggiori oneri a carico delle Ferrovie

Vedi Aggiornamento del 03/10/2012
26/02/2010 – Novità per l’antisismica in Calabria. È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 24 dell’11 gennaio la Legge Regionale 1/2010 , approvata lo scorso 5 gennaio, che prevede disposizioni più stringenti per la tutela della sicurezza.
 
La norma modifica e integra la L.R. 35/2009 , che con l’obiettivo di pianificare lo sviluppo del territorio in prospettiva sismica fissa le procedure per il deposito e l’autorizzazione degli interventi strutturali.
 
Soppresso l’articolo 3 comma 3. Anche le Ferrovie sono tenute al rispetto delle disposizioni in materia di autorizzazione sismica. La precedente legge le esonerava invece dall’autorizzazione scritta del competente Servizio Tecnico regionale, ex ufficio del Genio Civile.
 
Nelle opere di sopraelevazione il certificato redatto dal progettista e allegato al progetto esecutivo non sostituisce più quello previsto dal Dpr 380/2001, Testo Unico dell’edilizia.
 
Le verifiche sulle opere denunciate devono essere effettuate in base alle NTC, emanate col DM 14 gennaio 2008, e secondo quanto specificato dal Regolamento regionale, avvalendosi anche del supporto della procedura informatizzata SI- ERC, Sistema informatico – Edilizia Regione Calabria.
 
L’utilizzo di questa procedura assicura uniformità nella valutazione e nei dati trasmessi dai progettisti agli Uffici Tecnici regionali, che possono essere verificati con elaborazioni indipendenti da soggetti diversi dal redattore del progetto.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)