Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la quinta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la quinta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
MERCATI

Detrazione 36%: record di richieste nel 2009

di Rossella Calabrese

Agenzia Entrate: 447mila ristrutturazioni edilizie realizzate con l’agevolazione fiscale

Vedi Aggiornamento del 23/11/2010
Commenti 16994
16/03/2010 - Nel 2009 sono state 447mila le ristrutturazioni edilizie che hanno usufruito della detrazione fiscale del 36%. Il picco massimo di comunicazioni di inizio lavori, inviate all’Agenzia delle Entrate, si è registrato nel mese di giugno, oltre 50mila.
 
I dati arrivano da FiscoOggi, la rivista online dell’Agenzia delle Entrate, che traccia un bilancio sullo strumento fiscale che, dal 1998 anno in cui il bonus è stato introdotto, ha consentito a più di quattro milioni di italiani di realizzare interventi di ristrutturazione edilizia con lo sconto del 36%.
 
Nel 1998 al bonus fiscale hanno fatto ricorso 240mila contribuenti; nel 2009 si sono registrate 447.728 ristrutturazioni agevolate, con un incremento, dopo dodici anni dall’entrata in vigore della norma, dell’86%.
 
Nel 2009, oltre al picco di giugno, molti lavori di ristrutturazione sono stati effettuati anche in ottobre, quasi 48mila, e in maggio, 45mila. I mesi preferiti per sistemare la casa sono ovviamente quelli con condizioni meteorologiche più clementi, che vanno dalla primavera fino all’autunno inoltrato, fatta eccezione per il mese di agosto. In luglio sono arrivate 43mila richieste di bonus e 42mila circa nei mesi di settembre e novembre. Poco meno, circa 37/38mila sono invece quelle di marzo, aprile e dicembre. Sotto la media i mesi più freddi: 17mila in gennaio, 24mila in febbraio. Mentre in dicembre, nonostante le festività natalizie, quasi 38mila italiani hanno fatto lavori in casa.
 
La suddivisione dei dati su base regionale fa rilevare l’indiscussa supremazia della Lombardia, dove più di 100mila persone, pari al 23% del totale nazionale, hanno utilizzato la detrazione: dal 1998 al 2009, le ristrutturazioni edilizie agevolate avviate in territorio lombardo sono quasi 860mila, con una media di oltre 70mila l’anno. In Emilia Romagna, si contano in quest’ultimo anno quasi 70mila restauri abitativi effettuati con il beneficio fiscale del 36%, pari al 15% del totale; oltre 600mila sono invece quelli realizzati nel corso dei dodici anni, in media più di 50mila all’anno.
 
Terza regione è il Veneto, con 56mila dichiarazioni di inizio lavori inviate nel 2009 e quasi 500mila nei dodici anni. In Piemonte, invece nel 2009, hanno ristrutturato in 40mila, in Toscana sono stati 28mila e nel Lazio 25mila. Seguono Liguria (20mila), Friuli Venezia Giulia (18mila), Trentino Alto Adige (quasi 14mila).

 
Solamente al decimo posto si trova la prima regione meridionale, la Puglia, dove si contano più di 13mila richieste di bonus fiscale. L’undicesima posizione spetta alle Marche con 13mila domande. Poi finalmente tutte le altre regioni del Sud, con la sola Sicilia sopra quota 10mila, mentre le altre registrano dati compresi fra 9mila (Campania) e mille (Molise). Seguono l’Umbria, che si attesta al quindicesimo posto (6mila) e la Valle d’Aosta, diciottesima con 1.400 domande di detrazione fiscale.

 
A livello provinciale , la medaglia d’oro del 36% per il 2009 va a Milano, con oltre 47mila ristrutturazioni agevolate, quasi l’11% del totale nazionale, e più del doppio di quelle registrate nella seconda provincia della classifica, Bologna, con più di 23mila lavori avviati. Terza classificata Roma, con 22mila richieste; poi Torino, 21mila, pari al 4% del totale complessivo. Seguono Genova e Bergamo, che contano entrambe 12mila restauri edilizi. Chiudono la top ten Brescia, Venezia, Modena e Vicenza che si attestano intorno a quota 11mila.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui