Carrello 0
NORMATIVA

Basilicata, linee guida per l’affidamento degli incarichi

Più attenzione ai giovani professionisti danneggiati dall’abolizione dei minimi tariffari

Vedi Aggiornamento del 30/08/2010
19/04/2010 - La Giunta regionale della Basilicata ha approvato le “Linee guida regionali sulle procedure e criteri per l’affidamento dei servizi attinenti all’ingegneria ed all’architettura all’esterno della pubblica amministrazione”. Lo rende noto l’assessore regionale uscente alle Infrastrutture, Rocco Vita.
 
“L’obiettivo del provvedimento - ha spiegato Vita - è quello di rilanciare e valorizzare le professioni intellettuali e tecniche salvaguardando la professionalità dei progettisti. Le linee guida rappresentano un primo importante traguardo verso un approccio più semplificato ed univoco a fronte di una normativa di riferimento complessa, interessata da frequenti processi evolutivi, che rendono poco agevole l’opera di interpretazione.
 
Le sostanziali modifiche, intervengono, infatti, significativamente sulle categorie professionali, attribuendo maggiore attenzione ai giovani professionisti, che lamentano gli effetti negativi, sia del processo di liberalizzazione (abolizione dei minimi tariffari), che spesso degenera nel fenomeno dei ribassi indiscriminati, delle anomalie delle offerte nelle gare di progettazione, del ricorso sistematico a criteri di selezione dell’offerta che privilegiano il fattore prezzo piuttosto che la qualità della prestazione, sia della complessa interpretazione della norma che induce a comportamenti disomogenei delle stazioni appaltanti nella attuazione e gestione delle procedure di affidamento”.

Proprio nell’intento di favorire un modus operandi più snello ed omogeneo sul territorio regionale, nel rispetto dell’autonomia di ciascun Ente, la Regione ha accolto favorevolmente la proposta di istituire, presso il Dipartimento Infrastrutture, OO.PP. e Mobilità, cui è attestata la competenza in materia di opere pubbliche, un tavolo tecnico partecipato dagli Ordini e Collegi professionali, esteso alle associazioni di settore, per sviluppare un documento condiviso di indirizzo, per una efficace gestione degli affidamenti dei servizi di ingegneria ed architettura. Il tavolo tecnico ha sviluppato la proposta di Linee Guida, la cui versione definitiva è frutto di un processo concertativo che ha tenuto conto delle esigenze e dei contributi resi dalle singole categorie professionali per arrivare a un documento condiviso, anche dalle associazioni di settore, ANCI e UPI regionali.

“Nelle more del Regolamento generale attuativo del Codice dei contratti, che sarà a breve emanato - ha aggiunto Vita - le linee guida costituiscono, in definitiva, un utile modello operativo per le stazioni appaltanti, che operano sul territorio regionale, nella gestione degli affidamenti di detti servizi secondo modalità più snelle e semplificate, tendente ad assicurare uniformità e omogeneità di comportamenti attraverso il ricorso a modalità applicative e schemi di bando tipo, atti a fornire agli Enti attuatori univoci elementi di riferimento.
 
Al perseguimento di livelli di progettazione delle opere pubbliche sempre più attenti alle esigenze di qualità, concorrono due importanti iniziative sostenute dal Dipartimento infrastrutture: la pubblicazione dei nuovo prezzario regionale di riferimento per l’esecuzione delle opere pubbliche e, in particolare, la recente Legge Regionale n. 73 del 15 febbraio 2010 “Promozione della cultura architettonica e del paesaggio attraverso iniziative culturali ed azioni di sensibilizzazione volte a promuovere la qualità del progetto di architettura con azioni tese a garantire il valore ed a salvaguardare la professionalità dei progettisti” che individua nei concorsi di idee e di progettazione le modalità operative più idonee a favorire la qualità architettonica del costruito e il suo armonico inserimento nell’ambiente circostante, sia per gli interventi nuovi sia per il recupero, quali efficaci strumenti che stimolano la competizione ed il confronto di idee a garanzia, quindi, della qualità dei risultati ( leggi tutto )”.
 
 
Fonte: Ufficio stampa Regione Basilicata
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati