Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
NORMATIVA

Elettrodomestici e mobili, requisiti per bonus 20% del 2009

di Paola Mammarella

Detrazioni anche dopo la vendita dell’immobile

Vedi Aggiornamento del 24/04/2012
Commenti 9126
27/04/2010 – In prossimità delle dichiarazioni 2010 arrivano chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate sui bonus del 20% per l’acquisto di mobili, elettrodomestici, televisori e computer previsti dal DL 5/2009. Con la Circolare 21/E di venerdì 23 aprile scorso, le Entrate hanno fornito spiegazioni sulle modalità di fruizione degli incentivi.
 
Le detrazioni sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici, effettuato nel 2009, deve essere abbinato ad interventi di ristrutturazione dell’immobile, iniziati a partire dal primo luglio 2008, che a loro volta possano beneficiare delle agevolazioni del 36%.
 
L’avvio dei lavori, comunicato al centro operativo di Pescara, deve quindi essere anteriore all’acquisto dell’arredo, anche se le spese per la ristrutturazione sono sostenute in un secondo momento.
 
Sono agevolabili anche i costi di trasporto e montaggio se corrisposti attraverso bonifico bancario o postale.
 
In caso di vendita dell’abitazione, il contribuente può continuare a beneficiare delle agevolazioni sulle rate residue. Lo stesso meccanismo non vale invece per il bonus sulle ristrutturazioni, che passano all’acquirente dopo la cessione dell’immobile.
 
Le spese per l’acquisto dei mobili o degli elettrodomestici e quelle per la ristrutturazione dell’immobile devono essere sostenute dallo stesso soggetto, pena la mancata fruizione dell’incentivo del 20%. Inoltre, se la fattura per l'acquisto dell'arredo è intestata a un contribuente mentre l’ordinante del bonifico risulta essere il coniuge, la detrazione è riconosciuta a chi ha effettivamente sostenuto la spesa.
 
Se l’acquisto degli elettrodomestici in classe energetica elevata non è accompagnato dalla rottamazione di un altro apparecchio, ma ricorrono tutte le altre condizioni richieste, è possibile usufruire del bonus previsto per gli arredi.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui