Carrello 0
AZIENDE

Area Industrie Ceramiche partecipa al Project Lebanon di Beirut

24/05/2010 - Area Industrie Ceramiche - Gruppo Area Franceram protagonista al Project Lebanon, fiera che dal 1 al 4 giugno trasformerà Beirut nella capitale del settore delle costruzioni. L'evento è infatti la vera manifestazione di riferimento per l'area medio orientale del settore edilizio, basti dire che quest'anno è attesa la partecipazione di aziende provenienti da 21 paesi diversi.
 
Area Industrie Ceramiche, che partecipa come unica azienda produttrice di ceramica, sarà presente nel padiglione italiano organizzato dall’Ice stand 15. Il design italiano, la qualità dei prodotti ceramici, l’innovazione della tegola fotovoltaica saranno i punti di forza dell’esposizione di Area Industrie Ceramiche, sempre più orientata ai mercati del Nord Africa, dell’Africa e del Medio Oriente. 
 
In questo contesto Area Industrie Ceramiche e la sua TegolaSolare punta a svolgere un ruolo da protagonista, rafforzando i contratti già stipulati nella zona e acquisendo nuovi contatti con potenziali partner dell'intera area. “Paesi come il Libano e tutta l’area mediorientale afferma il Presidente Francesco Borgomeo stanno manifestando un grande interesse verso prodotti di qualità permettendoci di coltivare nuovi mercati di gamma medio alta che, sono in crescita e che non sentono la concorrenza dei produttori del sud est asiatico. Ancora una volta, conclude Borgomeo la qualità e l’innovazione pagano”.
 
Insomma un ulteriore passo avanti nell'internazionalizzazione dell'Azienda che ad Anagni ha il più grande stabilimento italiano di ceramica del centro sud, e in Francia, ha  due stabilimenti (quello di Forbach) ad appena 80 chilometri dalla Germania, e quello di Chateauroux in Lorena, regione al centro della Francia.
 
Oltre all'indiscussa qualità delle piastrelle realizzate con materiali di prima qualità (fa parte dell'azienda anche una cava di argilla) uno dei prodotti di punta di AIC è la famosa Tegolasolare, in pratica un pannello fotovoltaico nascosto in una tegola. Un prodotto oggi considerato uno dei migliori esempi di BIPV, Building Integrated Photovoltaics, il futuro dei sistemi fotovoltaici perché architettonicamente integrati. Un sistema – brevettato dalla Area Industrie ceramiche – in grado di trasformare un normalissimo tetto in una centrale di produzione energetica e di regalare energia pulita in grande quantità: per una copertura di appena 40 metri quadri si ottengono qualcosa come 3 kw, con una spesa complessiva variabile dai 15 ai 18 mila euro tutto compreso. Spesa compensata dal doppio risultato: oltre alla fonte energetica, ci si guadagna anche un tetto ad altissima durata e resistenza. Semplice e geniale: si uniscono così l'antica tradizione ceramica e la più moderna tecnologia del fotovoltaico.


AREA Industrie Ceramiche su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati