Carrello 0
MERCATI

Fotovoltaico: nel 2009 più che raddoppiati gli impianti

di Rossella Calabrese
Commenti 8663

In Puglia la massima potenza installata. Ad oggi il Conto Energia ha erogato quasi 300 milioni di euro

Vedi Aggiornamento del 22/12/2010
Commenti 8663
12/05/2010 - Nel 2009 il numero degli impianti fotovoltaici in Italia è più che raddoppiato rispetto al 2008, mentre la produzione di energia è triplicata. I dati emergono dal Rapporto 2009 sul settore fotovoltaico pubblicato dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE).
 
Sono stati presi in esame tutti gli impianti fotovoltaici, compresi quelli incentivati con il Conto Energia o con altri sistemi incentivanti. Al 31 dicembre 2009, il parco impianti annovera 71.284 unità (+123 %) per una potenza installata di 1.142,3 MW (+165 %). Dei 39.266 nuovi impianti ben 19.485 hanno potenza compresa tra 3 e 20 kW. Un ulteriore 43% è costituito dagli impianti piccoli (1-3 kW) e solamente il 7% è la quota di quelli maggiori di 20 kW.
 
La regione Lombardia si conferma al primo posto come numero di impianti (10.814 unità); seguono a notevole distanza il Veneto (6.867 unità) e l’Emilia Romagna (6.657 unità). Le regioni che hanno evidenziato i maggiori tassi di crescita sono state Basilicata e Sardegna (+240% e +222%). In termini di potenza il primato spetta alla Puglia (214,4 MW) seguita da Lombardia (126,3 MW) ed Emilia Romagna (95 MW). Le variazioni più rilevanti rispetto all’anno precedente si riconducono a Molise e Basilicata, anche se in termini assoluti la regione con la maggiore nuova potenza installata è la Puglia con 161 MW.
 
In termini di potenza installata, oltre il 42% della capacità installata è al Nord, il 37% al Sud e il 21% al Centro. In particolare è la Puglia, con il 18,8%, ad avere la massima potenza installata, seguita da Lombardia (11,1%) ed Emilia Romagna (8,3%).
 
Nella maggior parte delle regioni i pannelli più utilizzati sono a silicio policristallino: il 55% degli impianti hanno tecnologia policristallino, il 37% monocristallino e l’8% altro. Veneto e Lazio sono le regioni con la più elevata percentuale di film sottile.  
 
A livello nazionale, il 44% della potenza installata non è integrata nell’architettura o nell’arredo urbano, il 30% è integrata parzialmente e il 26% è totalmente integrata. Le regioni del sud hanno una fetta molto consistente della loro capacità installata a terra, mentre Umbria, Piemonte e Friuli sono le regioni nelle quali vi è la quota maggiore di impianti totalmente integrati.
 
La produzione di energia degli impianti fotovoltaici in Italia ha raggiunto nel 2009 i 673,8 GWh con un incremento del 249% rispetto all’anno precedente. Il 43% dell’energia elettrica è stata prodotta al Nord in leggero calo rispetto al 45% dell’anno precedente; cresce invece il peso del Sud che passa dal 33 al 36%, mentre il Centro, con il suo 21%, decresce di circa un punto percentuale. Tutte le regioni hanno più che raddoppiato la loro produzione rispetto all’anno precedente. In percentuale la variazione più cospicua è quella della Basilicata che passa da 1,9 GWh a 21,7 GWh; in senso assoluto la crescita maggiore invece è da ricondursi alla Puglia che ha visto aumentare la sua produzione di 71,6 GWh. La Puglia è quindi la regione più produttiva: con i suoi 95,4 GWh ricopre il 14,2% del totale. Al secondo posto la Lombardia, che raggiunge il 10,8%, al terzo posto sale l’Emilia Romagna con l’8,2% della produzione totale.
 
Per l’anno 2009, dei 71.284 impianti con potenza pari a 1.142,3 MW, hanno beneficiato del Conto Energia 62.827 impianti, con potenza pari a 876,2 MW. Ad oggi, al netto dei conguagli che dovranno essere effettuati nel breve termine, l’incentivo complessivo erogato a livello nazionale è stato di circa 292 milioni di euro. La regione che nel 2009 ha realizzato più produzione incentivata è stata la Puglia, (40,32 milioni di euro erogati). Segue la Lombardia (30,93 milioni di euro), al terzo posto per incentivo percepito vi è l’Emilia Romagna (24,31 milioni di euro). Le regioni per le quali si registrano le minori erogazioni sono la Valle d’Aosta (0,17 milioni di euro), il Molise (1,12 milioni di euro) e la Liguria (2,19 milioni di euro).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa