Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
LAVORI PUBBLICI Recovery Plan, Draghi: ‘supervisione politica affidata al Governo, operatività agli enti locali’
AZIENDE

Tassullo per il restauro del Castello di Arenzano

Utilizzata la calce idraulica naturale Tassullo FENIX

Commenti 2317
04/06/2010 - Edificio risalente al 1250, il Castello del Marchesato Pallavicino, oggi sede del Comune di Arenzano, è stato al centro di un’importante opera di restauro.  L’intervento è stato progettato e seguito dall'architetto Arcangelo Mazzella, attuale responsabile dell'Ufficio Progettazione e Realizzazione Opere Pubbliche, che ha diretto personalmente i lavori, eseguiti dall'impresa Sara s.p.a. di Rapallo (Genova).
 
“Una delle principali problematiche da affrontare - spiega l'arch. Mazzella - era rappresentata dall'atmosfera salina tipica delle aree litoranee, che viene progressivamente assorbita dalla murature le quali, anno dopo anno, si saturano di composti che producono efflorescenze. Queste, in primo luogo, alterano il supporto sul quale vengono stese le tinteggiature, causando macchie e distacchi; successivamente, provocano fessurazioni nel manto esterno che portano alla disgregazione dell'intonaco ed alla conseguente incapacità di tenuta dei paramenti murari alle precipitazioni atmosferiche. L'edificio necessitava infatti di interventi di ripristino della tenuta all'acqua dei manti di copertura, oltre che di consolidamento delle superfici esterne e di ripristino degli apparati decorativi”.
 
Nelle opere di restauro, in particolare per tutte le facciate con la sola esclusione della fascia merlata in sommità, è stata utilizzata solo calce idraulica naturale Tassullo FENIX NHL5.
 
“La matrice delle malte originarie del Castello, risalenti alla fine dell'Ottocento, è incompatibile con l'impiego degli inerti sabbiosi e delle malte cementizie oggi comunemente utilizzate. Senza contare che le murature originarie furono confezionate con malte e aggregati fortemente salini tali da mettere a repentaglio, ora, la buona riuscita dell'intervento di restauro. Utilizzando adeguatamente FENIX NHL5, questo rischio si è praticamente annullato poiché solo la calce naturale garantisce stabilità ai nuovi intonaci, riducendo le efflorescenze ed evitando la formazione di sali disgreganti.”
Il cronoprogramma è stato impostato avendo cura di rispettare i tempi di maturazione dei nuovi intonaci in calce idraulica naturale, prima di passare alle finiture di superficie in arenino, anche in questo caso operando in sintonia con le condizioni meteorologiche. “I lavori sono stati organizzati per permettere al materiale di esprimere appieno tutte le sue potenzialità che, nella fattispecie della calce idraulica naturale, consistono non solo nella sua capacità di idratarsi al meglio, ma anche nel consentire la posa in strati anche molto spessi senza che si presentino fenomeni di fessurazione e di polverizzazione, spesso riscontrabili con altre tipologie di prodotto.
 
Il confezionamento della malta, eseguito in cantiere e la sua posa in opera sono state cadenzate evitando le giornate ventose in modo che l'impasto non si asciugasse troppo rapidamente. Ogni singola applicazione del nuovo intonaco in calce idraulica naturale veniva lasciata maturare per consentire all'acqua di evaporare completamente, affinché il materiale acquisisse la resistenza meccanica ricercata. Previa verifica con igrometri, si procedeva poi alle fasi successive di lavorazione. Anche per le finiture è stata impiegata la calce idraulica naturale Tassullo FENIX NHL5, preparando in cantiere gli “arenini” –  il sottile strato di finitura preposto a supportare la verniciatura finale – impastandola con silice fine di fiume accuratamente vagliata e selezionata. L'ottima adesività del prodotto e l'elevata resistenza meccanica finale hanno reso il lavoro pressoché perfetto, senza formazione di crepe superficiali.”
 
L’attenzione alla migliore resa del materiale non è però andata a discapito dell'efficienza: l’intervento si è svolto infatti  nel rispetto dei tempi previsti per l’esecuzione.


TASSULLO su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui