Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
PNRR, assegnati alle Regioni 7,5 miliardi di euro per infrastrutture ed edilizia
LAVORI PUBBLICI PNRR, assegnati alle Regioni 7,5 miliardi di euro per infrastrutture ed edilizia
AZIENDE

Trave REP®Cls, resistenza a fuoco e sovraccarichi

Commenti 4989
22/06/2010 - Trave REP® Cls è il prodotto ideale per la realizzazione di strutture che richiedono elevate prestazioni in termini di sovraccarichi e/o luci, garantendo al contempo resistenza al fuoco (D.M. del 16/02/07) e totale autoportanza. Viene fornita con il basamento in cls C28/35 pregettato in stabilimento, atto ad accogliere l’appoggio dei solai alveolari o a lastra, con cui trova l’abbinamento ottimale.
 
La struttura metallica, parzialmente inglobata nel basamento, è costituita da almeno una coppia di Tralicci REP®Tr uniti tra loro e saldati ad appositi terminali di appoggio che a loro volta possono essere modellati per rispettare qualsiasi conformazione del pilastro.
 
VANTAGGI DELLA TRAVE REP®Cls
 - Elevate prestazioni per strutture a grande luce e portata
 - Resistente al fuoco
 - Adatta a solai alveolari o a lastra
 
RESISTENZA SISMICA
Le travi REP® Cls sono dotate nelle sezioni d’incastro, di tralicci Rep®TRC. Questi assorbono gli sforzi di taglio ed i momenti negativi in sostituzione della monconatura in B450C consentendo l'impiego delle travi REP® Cls anchein zone sismiche e nelle situazioni in cui sono richiesti vincoli particolari.
 
FINITURA ADATTABILE AL PROGETTO La sezione inferiore della Trave permette di realizzare appoggi personalizzati per tutte le esigenze: avvolgendo parzialmente o interamente il pilastro - anche se di forma irregolare - oppure, su richiesta, poggiando direttamente parte del basamento in calcestruzzo.
 
VANTAGGI DEL SISTEMA
Come tutti i prodotti della gamma REP®, trave REP®Cls risponde alle esigenze normative ed economiche dei cantieri quali:
 - Autoportanza e nessuna puntellatura
 - Velocità di realizzazione e disponibilità immediata del piano inferiore
 - Risparmio dell’80 % di manodopera rispetto al sistema tradizionale
 - Facilità e velocità di posa in opera
 - Sicurezza in cantiere
 - Sicurezza antincendio
 - Rispetto normativa antisismica
 - Sezioni ridotte ad elevata portata
 - Costanza qualitativa
 - Flessibilità ed adattabilità realizzativa
 - Durabilità delle opere
 - Certezza dei tempi e dei costi


Tecnostrutture su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui