Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Covid-19 e superbonus 110% hanno rallentato l’edilizia nel 2020
MERCATI Covid-19 e superbonus 110% hanno rallentato l’edilizia nel 2020
LAVORI PUBBLICI

Piano Casa Marche, ingegneri e comuni uniti per la modifica

di Paola Mammarella

Ance: il rilancio dell’economia passa attraverso l’edilizia sociale, a disposizione 7 milioni

Vedi Aggiornamento del 02/11/2010
Commenti 7361
 
11/06/2010 – Ingegneri e Comuni uniti per la modifica della Legge Regionale 22/2009 sul Piano Casa. La Conferenza dei Consigli Comunali delle Marche facente capo all’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, nei giorni scorsi ha fatto proprie le richieste degli Ordini provinciali degli ingegneri, uniti per rendere maggiormente attuabile la norma.
 
I tecnici, nel rispetto della normativa tecnica ordinaria, hanno infatti proposto di parificare le attività edilizie ricadenti negli ambiti di bassa pericolosità, classificati come P1 e P2 in base al Pai, Piano per l’Assetto Idrogeologico della Regione.
 
Secondo Andrea Filippini, presidente della Conferenza dei Consigli Comunali dell’Anci, l’iniziativa, vista come una chance per il miglioramento della legge, si propone di tutelare la sicurezza degli interventi, creando occupazione e crescita economica.
 
Parere analogo è stato espresso da Confartigianato, che ha più volte chiesto un allentamento del patto di stabilità interna per dare la possibilità ai comuni virtuosi di attuare le opere pubbliche. Una necessità appoggiata da molte associazioni del settore costruzioni, che però si scontra con gli obiettivi della manovra economica varata dal Governo e attualmente in fase di conversione in legge al Senato.
 
Punta invece sulla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e sull’edilizia sociale il presidente di Ance Pesaro Roscini, che non nutre speranza nel Piano Casa per l’ampio margine di azione lasciato ai comuni.
 
Secondo Roscini il rilancio dell’economia potrebbe invece avvenire grazie al Social Housing. Il decreto di ripartizione dei fondi per l’edilizia sociale, che ha distribuito 377,8 milioni di euro, ha assegnato alle Marche 7 milioni di euro.
 
La Regioneha a disposizione 180 giorni, quindi fino ai primi giorni di novembre, per individuare gli interventi in base alla domanda di alloggi e alle risorse disponibili.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
giulia

Salve, non riesco ad attuare il piano casa in quanto abito a candia dove la mia casa e considerarta in zona Parco Del Conero, ma fatto che a me fa rabbia, la casa di fronte(ci separa la strada) non è considerata come tale.

thumb profile
daniela

Salve, abito a montemarciano (an),e non riesco ad ottenere il permesso a montare una porta ad un sottoscala(circa 6 mc) per renderlo abitabile!