Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Case certificate: dai notai una Guida all'acquisto

di Rossella Calabrese

Illustrate le norme igienico-sanitarie, sulla sicurezza e sul risparmio energetico

11/06/2010 - Una Guida dedicata alle nuove norme sulla sicurezza e il risparmio energetico negli edifici, per consentire all’acquirente di conoscere la qualità di un immobile da acquistare e la spesa da sostenere per la sua gestione.
 
L’ha realizzata il Consiglio Nazionale del Notariato, in collaborazione con le principali Associazioni dei Consumatori, nell’ambito di una collana di Guide per il Cittadino.
 
La Guida “Acquisto Certificato: agibilità, sicurezza ed efficienza energetica degli immobili” parte dal presupposto che acquistare edifici “certificati” sotto il profilo igienico-sanitario, della sicurezza e del risparmio energetico è sempre più importante dal punto di vista economico e sociale.
 
L’efficienza energetica della casa, in particolare, nella sua conduzione, climatizzazione, produzione di acqua calda, in generale nei suoi consumi - si legge nella premessa -, può contribuire a preservare l’ambiente consentendo nel contempo un non trascurabile risparmio. L’Europa prima e il legislatore nazionale poi, hanno dato vita a una normativa in materia di disciplina energetica degli edifici. La certificazione consente di conoscere la qualità di un immobile da acquistare e la spesa che si dovrà sostenere per la gestione energetica.
 
Per questo, già alla stipula del preliminare, un aspetto che merita attenzione e che viene spesso ignorato è quello relativo alla documentazione che deve essere consegnata dal venditore. Essa dovrà indicare alcuni aspetti specifici sull'agibilità, la sicurezza degli impianti e la certificazione  energetica, al fine di una più completa valutazione dell'immobile e, quindi, di un’adeguata tutela per l'acquirente.
 
La Guida illustra quindi il certificato di agibilità di un immobile, gli impianti e le relative dichiarazioni di conformità e la certificazione energetica.
 
L’Appendice è dedicata agli incentivi 2010 per l’acquisto delle case ad alta efficienza energetica, introdotti dal DL 40/2010, convertito nella Legge 73/2010.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Luca

Sia chiaro: per le case costruite prima del 2006 basta una "autodichiarazione" assolutamente senza spese! Per l'esattezza cfr. pag. 28 della Guida.


x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati