Carrello 0
Astana inaugura il Khan Shatyr, la tenda più alta del mondo
ARCHITETTURA

Astana inaugura il Khan Shatyr, la tenda più alta del mondo

di Roberta Dragone

Un involucro trasparente in ETFE ricopre la struttura firmata da Foster

08/07/2010 – Astana ha ufficialmente inaugurato due giorni fa il Khan Shatyr Entertainment Centre, meglio conosciuto come la “tenda più alta al mondo” progettata da Norman Foster per la capitale del Kazakhstan. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Presidente Nazarbayev, simbolicamente nel giorno del suo settantesimo compleanno.
 
Il nuovo centro per attività urbane culturali e sociali sorge all’estremità nord del nuovo asse urbano di Astana ed occupa una superficie complessiva di 200mila metri quadrati. Una vera e propria città nella città che ospita centri commerciali, ristoranti, cinema, un parco a scala urbana, canali, piazze, strade, campi da golf, un centro termale, un centro sportivo e una spiaggia al coperto. All’interno è nato anche un parco acquatico che si estende in altezza attraverso terrazze ondulate che offrono ai visitatori vaste aree pubbliche e oasi verdi. Dalla terrazza più alta è possibile ammirare il parco nella sua interezza.
 
La struttura appare come un’enorme tenda trasparente che si sviluppa su una base ellittica raggiungendo 150 metri di altezza. L’involucro, fiore all’occhiello del progetto, è stato realizzato in ETFE (fluoropolimero termoplastico). Si tratta di un materiale plastico progettato per avere un’alta resistenza alla corrosione in un ampio spettro di temperature che assicurerà all’interno un clima estivo anche nei mesi più rigidi. La trasparenza dell’ETFE assicura il passaggio di luce naturale all’interno; mentre la sua resistenza consentirà ai visitatori di tuffarsi in acqua con il comfort di un clima tropicale anche quando fuori la temperatura sarà scesa a -35°C. Durante l’inverno la formazione di ghiaccio sul lato interno dell’involucro sarà impedita da un sistema di controllo climatico che spingerà aria calda verso la superficie interna della tenda; sistema che impedirà inoltre la formazione di correnti d’aria discendenti. In estate l’ombreggiamento sarà assicurato dall’applicazione di foglia di fritta di vetro sullo strato più esterno dell’involucro.
 
“Il Khan Shatyr – commenta Nigel Dancey dello studio Foster+Partners – sarà una nuova importante meta per i cittadini di Astana, da raggiungere per tutto l’anno, con qualsiasi condizione climatica. Siamo onorati di celebrare oggi la sua apertura ufficiale. Con la Piramide della Pace ed il Khan Shatyr, siamo orgogliosi di aver progettato due strutture landmark lungo il nuovo asse urbano. Le loro geometrie esprimono, lungo questo nuovo grande viale, il cambiamento d’enfasi e funzionale, dal religioso all’intrattenimento”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
renzo marrucci

un tendone ??? Una sorta di grattacielino al centro con appeso un bel tendone ?


x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati