Carrello 0
AZIENDE

L’edilizia in legno di Wood Beton al convegno sul Social Housing

Commenti 2669

E quest’anno Wood Beton festeggia i 20 anni di attività

Commenti 2669
29/07/2010 - Il 18 maggio scorso, con il contributo di Wood Beton, si è tenuto a Brescia il convegno internazionale “Living the Future. Casa, città sostenibili e politiche europee di coesione dopo il 2013”, organizzato da Federcasa e ALER Brescia per gli esponenti dei principali istituti per il Social Housing in Europa.

Un settore, quello dell’edilizia sociale, destinato a diventare ancor più strategico: nei prossimi anni, infatti, fasce sempre più ampie della popolazione incontreranno difficoltà nell’acquisto della casa. Si va quindi verso una rivisitazione del concetto di Housing Sociale, non più come soluzione riservata solo alle fasce più svantaggiate della popolazione, ma come “servizio per il cittadino e per l’intera società, essendo la casa uno dei diritti fondamentali dell’uomo”, come ha ricordato nel suo intervento Domenico Zambetti - assessore alla casa della regione Lombardia.
 
All’estero il Social Housing ecosostenibile è già diventato realtà, basti citare il celebre Murray Grove a Londra, e interi quartieri austriaci, ma l’Italia non resta a guardare. Nel nostro Paese gli edifici in legno stanno prendendo velocemente piede, come si è evinto ad esempio con il PROGETTO C.A.S.E. per l’Abruzzo, Case History presentata durante il convegno dall’ing. Giovanni Spatti, co-fondatore di Wood Beton e principale progettista, portando un chiaro esempio di efficienza energetica e sostenibilità, ma anche di eccellente qualità progettuale e architettonica a canoni calmierati.
 
L’edilizia industrializzata in legno di Wood Beton si pone infatti nell’ottica di “low cost, low energy”, soddisfando la necessità di contenere le spese sia di costruzione che di gestione, riproponendo il legno come materia prima di origine naturale. Numerosi anche i vantaggi che arrivano dall’utilizzo di questo materiale: velocità di costruzione, certezza dei costi e dei tempi di cantiere, protezione sismica, eccellente isolamento termico con conseguente risparmio energetico. Wood Beton si propone dunque come garante di sostenibilità, flessibilità, rapidità, sicurezza ma soprattutto benessere abitativo.
 
 
WOOD BETON FESTEGGIA 20 ANNI
Nata nel 1990 dall’incontro tra il genio creativo di Giovanni Spatti e la famiglia Nulli, fondatrice dell’omonimo gruppo nato negli anni ‘50 e oggi uno dei più rilevanti a livello nazionale per la produzione diversificata di strutture in legno per l’edilizia, Wood Beton festeggia quest’anno i 20 anni di attività.
 
Un lungo cammino fatto di dedizione, passione e professionalità, costellato dalla continua innovazione di prodotto e di processo, dalla vocazione all’eccellenza e dalla forte azione propulsiva della Ricerca&Sviluppo. Con Wood Beton, il legno da materiale poco considerato dal punto di vista edilizio, torna a nuova vita, portandosi dietro una semplificazione nella gestione del cantiere che fa la differenza. Al primo brevetto del 1989 per il solaio misto legno-calcestruzzo in opera Wood Beton, se ne aggiungono altri che innovano radicalmente componenti e procedimenti costruttivi per l’intero edificio, come i solai misti legno-calcestruzzo preassemblati in azienda Prepanel®, Prepanel Evoluzione® e Preconnect®, i giunti Ferwood, il sistema anticaduta per tetti Hook®, la scala prefinita Easy Step, fino al sofisticato sistema costruttivo AriaTM e al neonato Restructura per edifici ad alto risparmio energetico.
 
20 anni dunque di grandi innovazioni e di profonda lungimiranza nell’anticipare le tendenze di mercato che rendono oggi Wood Beton una delle aziende leader nell’edilizia industrializzata in Italia e all'estero, con tre ambiti di attività: GRANDI OPERE, SISTEMI e CASE.


WOOD BETON su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa