Carrello 0
Trieste si prepara ad accogliere 'Piazza dell’architettura'
EVENTI

Trieste si prepara ad accogliere 'Piazza dell’architettura'

di Tiziana Lepore
Commenti 4154

Da 24 luglio al 7 agosto mostre, incontri ed eventi collaterali

Vedi Aggiornamento del 15/07/2010
Commenti 4154
14/07/2010Da sabato 24 luglio a sabato 7 agosto il Salone degli Incanti-Ex Pescheria e il Museo Rivoltella di Trieste accoglieranno la manifestazione "Piazza dell’architettura".
 
“Ci piace immaginare la manifestazione nella ex Pescheria come una grande piazza, in questo caso coperta, ma aperta verso la città con tutte le sue caratteristiche, gli edifici pubblici (le mostre), gli esercizi pubblici (i bar, le librerie..) gli eventi (le conversazioni, ..), ma anche i laboratori.. In poche parole un grande spazio per scambiarsi idee, un luogo di incontro tra architetti e città. Una piazza però non può esistere se non all’interno di un organismo urbano, una città. Per questo motivo la manifestazione dovrà coinvolgere tutte quelle realtà, siano essi architetti, studi professionali, associazioni culturali che hanno simili finalità”, spiegano dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori  della provincia di Trieste (OAPPC), organizzatore dell’evento.
Assai composito e sfaccettato il ventaglio di mostre, attività incontri ed eventi collaterali previsti. Ecco di seguito il calendario della manifestazione.
  
MOSTRE
Otto saranno le mostre in programma, tutte ospitate all’interno dell’ex-Pescheria, dal  24 luglio al 7 agosto dalle ore 16:00 alle ore 24:00

- La visione dello spazio
Esposizione di fotografia curata da Roberto Mutti che accosta sette autori con impostazioni e stili diversi: Gabriele Basilico, John Davies, Margherita Spiluttini, Stefania Beretta, Vladimir Sutiaghin, Maurizio Galimberti, Franco Donaggio.

- La museografia di Siza
Rassegna curata da Maddalena D’alfonso che presenta 36 scatti realizzati da Marco Introini, fotografo italiano specializzato in architettura e paesaggio.

- Expo dopo expo
Lo sguardo di cinque fotografi sulle eredità urbanee ambientali di cinque Expo in Europa: Reportage sulla condizione attuale di Lisbona, Hannover, Siviglia, Saragozza e Suisse, fissati dagli obiettivi di Gabriele Basilico, Marco Introini, Claudio Sabatino, Claudio Gobbi e Maurizio Montagna.

- Premio Europeo d’Architettura Ugo Rivolta 2009
Mostra sul premio organizzato dall’Ordine degli Architetti di Milano con lo scopo di dare un contributo sull’Housing Sociale a livello europeo: vengono presentati i 4 finalisti e i 24 progetti selezionati per la fase finale della seconda edizione.

- CCS – Caracas
Mostra fotografica di Stefano Graziani: si tratta di una ricerca sui caratteri dell’autocostruzione e dell’autogestione a Caracas.

- Stanze
Fotografie della casa di Yona Friedman: autore di una riflessione allargata sull’uso dell’architettura nella società contemporanea e per la quale ha coniato il termine “utopie realizzabili”.

- Vedetta d’Opicina
Esposizione sul concorso di progettazione per “giovani progettisti” volto alla ricostruzione della Vedetta panoramica di Opicina, organizzato dal Comitato per l’amministrazione separata dei beni civici di Opicina, con il supporto dell’OAPPC di Trieste.

- London-Trieste
Esposizione di progetti sulla città di Trieste elaborati dagli studenti del Dipartimento di architettura dell’Università di Westminster a Londra.

ATTIVITA’
Rappresentano il momento propositivo e costruttivo, attraverso cui si cerca di dare forma ed attuazione a tutte quelle azioni necessarie ad innescare o a diffondere processi e progetti di miglioramento e di trasformazione della città. Tre le attività in programma, diverse tra loro per caratteristiche, organizzazione e tempistica:

- Atelier Green (s)trip
L’Atelier, promosso da Facoltà di Architettura e Dipartimento di Progettazione Architettonica e Urbana dell’Università degli Studi di Trieste con il coordinamento scientifico di Elena Marchigiani e quello organizzativo di Debora Zanette, si propone di concentrare le proprie attività di indagine su una “striscia” (“strip”) verde che da Altura e Borgo San Sergio arriva a lambire il canale industriale e il tratto di costa immediatamente a est della ferriera di Servola.

L’Atelier è un luogo di discussione a partire da un’interpretazione attenta degli spazi, dei modi con cui sono immaginati e praticati, e dall’ascolto delle persone che li abitano e fruiscono. L’Atelier si propone di concentrare la propria indagine su una “striscia” (strip) verde che va da Altura e Borgo San Sergio al tratto di costa a est della ferriera di Servola. I risultati verranno comunicati nel corso del lavoro e alla chiusura dell’Atelier.

- Spazio e ri-creAzione
Workshop gratuito dedicato ai bambini e organizzato dall’architetto Christina Kruml in collaborazione con la Società CooperativaSociale La Quercia e l’associazione AnDanDes. Ragazzini dai 9 ai 13 anni, suddivisi in gruppi e guidati da un team di adulti che li aiuteranno nell’apprendimento delle tecniche di costruzione e delle proprietà dei materiali.

- Allestiriciclo
L’allestimento complessivo dell’evento sarà oggetto di un workshop organizzato dalla NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano in collaborazione con Tosetto Allestimenti, sponsor tecnico della manifestazione e con la scuola edile EDILMASTER di Trieste.

INCONTRI
Rappresentano il ‘nocciolo’ della manifestazione. Luogo della riflessione e dello scambio culturale, gli incontri rappresentano un’occasione unica di scambio di ‘saperi’ e di confronto sulle tematiche che interessano il rapporto tra architettura, città e territori.

Curati da Elena Carlini e Luciano Lazzari prevedono quattro temi, distribuiti in varie giornate ciascuno, costituiti da lectures, incontri e dibattiti, il tutto collegato con il resto delle manifestazioni:

 - Professione in Europa
Un quadro della professione dell’architetto in Italia e in Europa, del suo rapporto con la comunità, con il mercato e con le amministrazioni.

- Paesaggio e verde urbano
Il verde urbano come “asset” principale su cui si basano la strategie di miglioramento della qualità di vita nelle nostre città.

- Housing
In questi ultimi anni si è sentita la necessità di promuovere una politica abitativa che rendesse possibile la realizzazione, con interventi di riqualificazione o di nuova costruzione, di nuove tipologie abitative diversificate, flessibili, facilmente fruibili e di diversi sistemi di servizi a esse integrati, coinvolgendo ai vari livelli, enti pubblici e anche realtà private.

- Visioni urbane
Avrà il ruolo di ‘tirare le fila’ della manifestazione dando ampio spazio a tutte quelle esperienze di progetto che interessano la città contemporanea, costretta a mutare le proprie regole di trasformazione per adattarsi ai mutamenti della società attuale.

EVENTI COLLATERALI
Numerosi e variegati saranno gli eventi collaterali, che avranno luogo sia all’interno della Pescheria sia in città.

- Archiprix Italia 2010
Un premio speciale per l’individuazione della migliore tesi dedicata a un intervento progettuale legato a eventi calamitosi, intendendo con questo rivolgere l’attenzione in modo propositivo ai disastrosi fenomeni sismici e alluvionali come quelli dell’Aquila e di Messina nel 2009.
Ospitata al Museo Revoltella, la mostra resterà aperta negli orari del museo (tutti i giorni dalle 10 alle 19, giovedì e venerdì dalle 10 alle 23)  da sabato 24 luglio fino a sabato 4 settembre

- 8° edizione della Rassegna Biennale di Architettura e del 5° Premio Marcello D’Olivo
Organizzata dall’Associazione Architetti della regione Friuli Venezia Giulia “Arte&Architettura”, riguarderà opere di architettura realizzate sul territorio regionale dal 2002 ad oggi. Ospitata al Museo Revoltella, la mostra resterà aperta negli orari del museo (tutti i giorni dalle 10 alle 19, giovedì e venerdì dalle 10 alle 23) da giovedì 29 luglio fino a sabato 4 settembre

- VISIONS EXTENSIONS
programma di video di architettura curata da Image Archive, che raccoglie alcune delle opere presentate al pubblico durante VISIONS, nona edizione di BEYOND MEDIA, il festival internazionale di architettura e media diretto da Marco Brizzi che si svolge a Firenze dal 1997

- ONNA PROGETTO PILOTA
Incontro promosso dalla sezione di Trieste e Gorizia dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, con l’intervento della dott.ssa Wittfrida Mitterer dell’Università di Innsbruch, coordinatrice per il Ministero degli Esteri del Governo Tedesco del progetto pilota per la ricostruzione di Onna, comune duramente colpito dal recente terremoto in Abruzzo.

- URSUS multimedia project
Spettacolo di danza verticale della compagnia IL POSTO accompagnata da Marco Castelli Small Ensemble e da uno spettacolo di multiproiezioni, progetto video-grafico di Cecilia Donaggio, sulla struttura mobile collocata al Molo IV.
L’evento sarà preceduto da una presentazione del progetto ‘Città Radiosa’, cornice in cui si colloca lo spettacolo

- Studi aperti
Si proporrà agli iscritti all’Ordine di aprire i loro studi al pubblico. L’obiettivo è promuovere il lavoro dell’architetto attraverso degli incontri nel luogo medesimo della “produzione” ovvero i propri studi professionali.

- DisIncanti
Le associazioni culturali cittadine saranno invitate a proporre degli eventi espositivi in concomitanza della manifestazione.
L’associazione SANMICHELE 11 propone ‘NO MAQUETTE NO PARTY’, un’esibizione che consiste nel rappresentare il processo teorico della composizione architettonica attraverso i modelli di studio che vengono prodotti contemporaneamente al disegno grafico.
La Stazione ROGERS propone ‘TRIESTE TIRANA COLORS’, un’istallazione intitolata ‘slimelight’ di Romana Kacic, una visione per gli spazi della città di Trieste, cui si affianca una mostra di fotografie di Luigi Semerani sulle sperimentazioni cromatiche della città di Tirana.

- Libri in pescheria
Durante le due settimane della manifestazione la libreria Fenice di Trieste, in collaborazione con la casa editrice Quodlibet aprirà temporaneamente il bookshop del Salone degli Incanti. Parallelamente l’associazione culturale Mimexity gestirà una zona salotto dedicata alla libera consultazione di riviste e libri di architettura.

- Party
Due eventi segneranno il fine settimana iniziale e quello conclusivo della manifestazione, la festa d’inaugurazione ed un party finale con djset.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa