Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus acquisto, spetta anche quando si demolisce un immobile e se ne ricostruiscono tre
NORMATIVA Sismabonus acquisto, spetta anche quando si demolisce un immobile e se ne ricostruiscono tre
LAVORI PUBBLICI

Edilizia sociale, il Lazio apre a Comuni, privati e cooperative

di Paola Mammarella

Domande entro il 7 agosto, più di 38 mln per interventi sostenibili subito cantierabili

Vedi Aggiornamento del 20/09/2010
Commenti 4255
09/07/2010 – Il Lazio avvia le selezioni per l’attuazione dell’housing sociale previsto dal Piano nazionale di edilizia abitativa.
 
In base al DM dell’8 marzo 2010 per la ripartizione dei fondi tra le regioni, al Lazio sono stati assegnati più di 38 milioni di euro.
 
A maggio la Regione ha interessato i Comuni definiti ad alta tensione abitativa e le Ater per la presentazione di proposte utili alla realizzazione di interventi mirati.
 
Per poter utilizzare la cifra stanziata, la Regione deve infatti presentare al Ministero un programma coordinato e riferito alle quattro linee di intervento previste dal Piano nazionale di edilizia abitativa, che vertono sull’incremento del patrimonio di edilizia residenziale pubblica con risorse statali, regionali o degli enti locali, compresi i fondi ricavati dall’alienazione degli alloggi a favore degli occupanti, project financing, agevolazioni a cooperative edilizie e programmi integrati per la promozione dell’edilizia residenziale anche sociale.
 
Il piano favorisce le categorie sociali svantaggiate, come famiglie a basso reddito, anziani, studenti fuori sede e immigrati regolari.
 
Allo stato attuale sono pochi i Comuni che hanno risposto proponendo interventi in fase di verifica. Per consentire la massima partecipazione la Regione ha deciso quindi di coinvolgere anche privati, cooperative ed enti per la presentazione di progetti che dovranno pervenire entro il 7 agosto, cioè 30 giorni dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale.
 
Per ogni intervento gli interessati dovranno compilare una scheda tecnico economica con tutti i dati metrici, tipologici e di costo, specificando anche la destinazione degli alloggi.
 
I progetti devono risolvere il disagio abitativo grazie ad alloggi a canone sociale o calmierato, apportare al sistema risorse private e perseguire livelli di alta efficienza energetica. Gli interventi devono essere caratterizzati da fattibilità urbanistica e rapida cantierabilità.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
ferro roberto

SPERIAMO BENE