Carrello 0
SICUREZZA

Antisismica, in Campania tecnici per la semplificazione

Efficienza e tempi di controllo più rapidi per rispettare il termine dei 60 giorni previsti dalla legge

Vedi Aggiornamento del 24/09/2010
13/07/2010 - L'assessore ai Lavori pubblici e Protezione civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza, ha insediato a Caserta, il Gruppo tecnico di lavoro previsto dal regolamento regionale sul Deposito dei Progetti e l'autorizzazione sismica delle costruzioni.
 
Al centro dell’incontro, la necessità di accelerare i tempi delle procedure di controllo per il rilascio della concessione sismica per rispettare il termine dei 60 giorni previsti dalla legge.
 
Al tavolo di lavoro, che si è svolto presso il Genio civile di Caserta, hanno preso parte anche l'assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Pasquale Malangone e il presidente dell'Ordine degli ingegneri di Caserta, Vittorio Severino.
 
"La strategia dell'assessorato - ha spiegato il professor Cosenza - è quella di puntare alla massima semplificazione ed efficienza amministrativa, sempre avendo come unico scopo la sicurezza delle costruzioni e la tutela della pubblica incolumità.
 
A tal fine, la Regione, così come è stato concordato, predisporrà un elenco di tipologie di opere minori sulle quali si possa accelerare la procedura di controllo per l'autorizzazione sismica.
 
Il Gruppo tecnico - ha detto ancora l'assessore - è rappresentato da tutti gli uffici regionali del Genio Civile e da tutte le categorie professionali impegnate nel processo organizzativo".
 
Fonte: Regione Campania
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Donato

L'assessore Cosenza parla di semplificazione ed efficienza. A me sembrano solo chiacchiere. Chi vuole avere un'idea della semplificazione e dell'efficienza vigenti in Campania basta che dia un'occhiata alla richiesta di autorizzazione sismica prevista dagli Uffici del Genio Civile della Regione Campania: 32 (dico trentadue) pagine da compilare rigorosamente a mano in quanto i funzionari regionali che l'hanno concepita ne impediscono la modifica mediante password. A queste vanno aggiunte circa 10 (dieci) pagine di fotocopie di documenti di riconoscimento (se il progettista è anche direttore dei lavori e calcolatore strutturale non importa, deve allegare tante fotocopie del documento di riconoscimento quante sono le firme che appone). Il tutto moltiplicato per due (originale e copia). Viva la semplicità e l'efficienza. ing. Donato Barone

thumb profile
ingbaroni

Il silezio assesenso lo ha vietato la corte costituzionale percui non si può. Liste di opere trascurabili ai fini sismici le hanno già fatte E.R. e puglia, ma diventano pericolose perchè se non c'è nella lista non è trascurabile, come che la lista fosse completa, ma non lo è!

thumb profile
giovanni

La Regione Toscana, dopo l'entrata in vigore delle nuove norme tecniche, ha approvato un regolamento col quale vengono elencate opere minori per le quali non occorre alcuna autorizzazione sismica (art. 12 DPGR 9/7/2009). Non sarebbe il caso di prenderlo come traccia?

thumb profile
LINO

CI VUOLE IL SILENZIO CONSENSO SE NETRO 60 GIORNI NON SI ESPRIME NESSUNO ....SILENZIO CONSENSO ! PER TUTTE LE AUTORIZZAZIONI SISMICHE O I DEPOSITI SISMICI...MA è COSì DIFFICILE CAPIRLO ???


x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati