Carrello 0
Austria: frutteto Leeb e nuovo stabilimento produttivo
ARCHITETTURA

Austria: frutteto Leeb e nuovo stabilimento produttivo

di Roberta Dragone

Il progetto è firmato dallo studio viennese Architects Collective

17/08/2010 – Il nuovo stabilimento produttivo del “Frutteto Leeb” ad Andrä am Zicksee (Austria) progettato dallo studio viennese Architects Collective consiste in un grande capannone con magazzino e negozio di frutta. La struttura prefabbricata è stata costruita in soli 4 mesi; magazzino e negozio sono stati realizzati secondo gli standard di “casa passiva”, come elementi prefabbricati autoportanti.

Il capannone consiste in una struttura in legno articolata da una serie di scatole prefabbricate in legno isolate termicamente, sprovviste di impianto di riscaldamento.
La facciata dell’intero edificio è stata realizzata con pannelli di OSB verniciati marrone e verde.
Due ampie porte scorrevoli (5x6 m) trasformano l’edificio da una scatola di legno chiusa in una complessa composizione architettonica che offre una visuale all’interno dell’edificio e del negozio.
 
Come richiesto dai committenti, i progettisti hanno dedicato una particolare attenzione agli aspetti ambientali e alla sostenibilità. La struttura è stata costruita essenzialmente con materiali riciclati, ma anche ottenuti mediante upcycling, una tecnica che consente la conversione di un materiale di scarto in un nuovo prodotto più prezioso.
 
Il negozio di frutta si affaccia sulla strada principale, offrendo una vista continua sul panorama grazie ad una vetrata composta da tre ampi pannelli di vetro sulla facciata sud-ovest.
L’ombreggiamento è assicurato da una serie di telai in alluminio pieghevoli coperti da cartelloni pubblicitari che proteggono gli spazi interni da raggi solari nei mesi estivi.
 
Camere d’aria di vecchie biciclette sono state trasformate in lampadari a soffitto; vecchi pannelli in laminato sono stati riutilizzati per costruire scaffali e credenze, mentre il bancone del negozio è stato interamente rivestito con della carta per stampa già utilizzata e recuperata.
Per la pavimentazione dell’area esterna sono stati vecchi pali in cemento precompresso. È inoltre prevista la raccolta di acqua piovana con due cisterne che si nascondo nel contesto esterno.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)