Carrello 0
Al via Economia Verde Emilia Romagna 2010
CONCORSI

Al via Economia Verde Emilia Romagna 2010

di Daniela Colonna

In gara iniziative imprenditoriali che abbiano portato miglioramento all'ambiente

Vedi Aggiornamento del 16/09/2010
17/08/2010 - Al via la prima edizione del Premio “Economia Verde Emilia Romagna rivolto alle aziende della regione promotrici di politiche imprenditoriali a favore dell’ambiente.

L’iniziativa, organizzata da Legambiente Emilia Romagna, col contributo di Coldiretti Emilia Romagna è rivolto alle migliori iniziative imprenditoriali della Regione che abbiano portato miglioramenti ambientali (quali ad es. risparmi energetici, minor produzione di rifiuti, riduzione dell’inquinamento) e che garantiscano al tempo stesso creazione di posti di lavoro e/o produzione di vantaggio economico.

Potranno partecipare sia imprese specificamente attive nei settori della green economy (ad es. energie rinnovabili, raccolta differenziata, biologico) sia imprese attive in altri settori, ma che abbiano intrapreso azioni di miglioramento e valorizzazione ambientale della propria attività per ragioni quali: il risparmio di materie prima, il marketing, la responsabilità sociale ecc..

Sono ammesse a partecipare imprese di ogni forma giuridica, in forma singolo o associata, attive in tutti i comparti del settore primario, industriale e terziario.

Il premio avrà un valore di immagine e “marketing” per i classificati, e per tale ragione verrà curata in particolare la fase di pubblicità e di ufficio stampa, per assicurare all’evento e alla premiazione un’adeguata copertura mediatica.

Legambiente fornirà ai vincitori la possibilità di utilizzare il marchio "Vincitore premio Legambiente Emilia Romagna" sui propri materiali aziendali nella forma che verrà ideata ed approvata da Legambiente.
 
La candidatura dovrà essere compilate e spedita, entro e non oltre il 5 settembre 2010.

L’istruttoria formale delle candidature sarà eseguita dallo staff di Legambiente Emilia-Romagna, che procederà all’esame della documentazione acquisita, ai controlli amministrativi e alla verifica della sussistenza dei requisiti previsti dal bando di gara e alla selezione di una rosa di finalisti per ciascuna categoria.

Dopo la prima vagliatura preliminare, una commissione tecnica composta da membri di Legambiente, da esperti e/o rappresentanti provenienti dalle organizzazioni coinvolte nella promozione dell’evento, da esponenti delle Istituzioni, della ricerca, del mondo universitario e del sistema produttivo.

La composizione della commissione sarà pubblicata sul sito del premio.
I vincitori saranno scelti a insindacabile giudizio della commissione tra i finalisti per ognuna categoria del Premio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui