Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
NORMATIVA Superbonus 110%, la caldaia a condensazione permette il ‘salto di classe’?
NORMATIVA

Conto Energia, definitiva la proroga degli incentivi al 30 giugno 2011

di Paola Mammarella

Differito il termine per l’entrata in esercizio degli impianti, entro il 31 dicembre fine lavori e domanda di allacciamento

Vedi Aggiornamento del 09/03/2011
Commenti 30156
09/08/2010 – Diventa ufficiale la proroga di sei mesi prevista dal secondo Conto Energia.  Potranno usufruire delle tariffe incentivanti gli impianti che entreranno in esercizio entro il 30 giugno 2011.
 
Il differimento dei termini è stato convalidato dal Senato, che dopo l’approvazione della Camera, ha dato il via libera con 145 voti a favore e 97 contrari al disegno di legge per la conversione del DL 105/2010, recante misure urgenti in materia di energia.
 
Per il riconoscimento delle tariffe agevolate, l’installazione dell’impianto deve essere terminata al 31 dicembre 2010. Entro la stessa data è necessario presentare domanda di allacciamento e comunicare la fine dei lavori al gestore di rete e al GSE.
 
Secondo il senatore Pd Francesco Ferrante, la proroga evita che a causa di ritardi nelle procedure alcuni impianti possano essere esclusi dal Conto energia.
 
Prr la senatrice del PdL Simona Vicari grazie all’approvazione del ddl sarà possibile avviare progetti strategici per lo sviluppo del Paese nel settore dell'energia, con particolare riguardo alle opere di trasmissione, distribuzione e produzione.
 
Vicari ha spiegato anche che nel rispetto del Titolo V della Costituzione è stato previsto un maggiore coinvolgimento delle Regioni nelle procedure di nomina dei commissari straordinari. L’intesa tra Regioni e CdM deve riguardare l’individuazione degli interventi. Spetta invece al Governo la dichiarazione di urgenza e indifferibilità di alcuni lavori.
 
Il provvedimento prevede anche l’istituzione presso l'Acquirente unico S.p.A di una banca dati dei clienti finali di energia e gas, utile per il contrasto di frodi ed elusioni nei confronti degli operatori.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
stefano

come al solito le leggi non vengono fatte per i cittadini ma per 4 deficienti che comandano e si tramandano la poltrona di generazione in generazione. tanto morite anche voi e spero prima di me

thumb profile
Andrea

la riduzione delle tariffe, necessaria quanto impopolare frenerà sicuramente le installazioni, almeno questo provvedimento darà un po' di respiro a chi si affanna ad ultimare i lavori e sbrigare le pratiche entro l'anno. Ci hanno dato un secchio di acqua per spegnere un bosco in fiamme!


x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa