Carrello 0
AZIENDE

AHEC annuncia importante studio LCA per il legno di latifoglie americano

Il più completo studio mai condotto in materia ambientale, nel settore internazionale del legno di latifoglia

05/10/2010 - L’American Hardwood Export Council (AHEC) ha commissionato quello che probabilmente sarà il maggiore studio di valutazione sul ciclo di vita (Life Cycle Assessment) mai condotto nel settore internazionale del legno di latifoglie.
 
La società di consulenza PE INTERNATIONAL (www.pe-international.com), leader nel settore, eseguirà lo Studio in conformità alla serie di norme ISO 14000 relative alla valutazione del ciclo di vita (LCA) e alle Dichiarazioni Ambientali sul Prodotto (EPDs). Lo studio comprenderà anche una valutazione separata dell’impronta di carbonio delle latifoglie americane.
 
Per David Venables, direttore europeo dell’AHEC (www.americanhardwood.org), la decisione di investire in questo Studio è assai importante per l’industria statunitense del legno di latifoglia e in futuro si rivelerà vitale per il vantaggio competitivo che offrirà nei mercati di esportazione, in un mondo in cui la richiesta di prodotti ecologici è sempre di più basata su un approccio scientifico. Dice Venables: “Si tratta di un’iniziativa di grande portata, sia in termini finanziari che logistici, poiché lo Studio toccherà un’ampia gamma di operazioni e processi. I dati dovranno essere raccolti da svariati settori, elementi della catena di approvvigionamento e regioni geografiche. Quello che noi vogliamo ottenere da questo Studio è una serie di informazioni complete, verificate e valutate in modo indipendente circa l’impatto ambientale dei processi usati per estrarre, produrre e smaltire i prodotti in latifoglie americane”.
 
Lo Studio presenterà i dati sull’inventario del ciclo di vita (Life Cycle Inventory) del legno segato e dell’impiallacciato per le principali specie di latifoglie americane commercializzate a livello internazionale. Sarà esaminato l’impatto ambientale di tutti i processi, dall’estrazione fino alla consegna presso i depositi degli importatori in Europa e in Asia Orientale. Uno degli obiettivi dello Studio è consentire ai produttori di finiture d’interni, pavimenti e mobili in latifoglie americane di redigere EPD formali in linea con le norme internazionali.
 
Le EPD sono ampiamente riconosciute come il metodo più efficace di comunicare il profilo ambientale completo di un dato prodotto o materiale. Le iniziative di bioedilizia come BREEAM (Regno Unito e internazionale), LEED (Stati Uniti e internazionale), DGNB (Germania), HQE (Francia), e CASBEE (Giappone) fanno sempre più affidamento sulle EPD per poter offrire informazioni attendibili e comparative sulle prestazioni ambientali dei materiali usati nel settore delle costruzioni. 
 
 “Questo nuovo Studio non solo fornirà i dati necessari ai clienti per fare scelte consapevoli, ma sarà anche fondamentale per individuare gli “hotspot” – ovvero i processi a elevato impatto ambientale – dove attuare programmi mirati volti a migliorare le prestazioni”, afferma David Venables.
 
Gli incontri di consultazione e pianificazione con PE INTERNATIONAL e con i maggiori esponenti dell’industria delle latifoglie americane si sono svolti a Washington DC a metà settembre 2010 e si protrarranno anche nel 2011.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati