Carrello 0
Ventisettetrentasette, progetti di giovani architetti italiani
EVENTI

Ventisettetrentasette, progetti di giovani architetti italiani

Commenti 2030

A Roma fino al 23 ottobre

Commenti 2030
18/10/2010 - È stata inaugurata sabato 16 ottobre e proseguirà fino al 23 di questo mese la mostra "Ventisettetrentasette", presso al Casa dell’Architettura di Roma, in piazza Manfredo Fanti 47.
 
Nel presentare la mostra Amedeo Schiattarella presidente degli architetti romani ha dichiarato: “"Ventisettetrentasette propone le idee delle nuove generazioni di progettisti, la tradizione di alta specificità e grande valore della tecnologia e del design italiani, troppo spesso oscurate dalla concorrenza dei grandi studi internazionali e dal rigido mercato dell’economia globalizzataL’architettura italiana è viva e di qualità, la fanno giovani talentuosi progettisti e chi vuole conoscerla deve assolutamente vedere la mostra "Ventisettetrentasette" ideata da Alessandro Ridolfi e curata da Nicoletta Mairo, rispettivamente consigliere per le attività giovanili e responsabile della Consulta dei Giovani dell’Ordine degli Architetti di Roma".

La mostra,forte di un’ampia gamma di approcci professionali, comprende progetti molto diversi tra loro anche se riconducibili a determinate scuole di pensiero. L’esposizione si compone di 46 tavole e 18 video che illustrano l’attività dei 38 studi selezionati con bando pubblico indetto dall’Ordine degli Architetti PPC di Roma e Provinciaal quale hanno risposto in140presentando un Portfolio di 5 lavori ciascuno, per un totale di 700 progetti pervenuti.

Tutti tra i 27 e i 37 anni d’età i professionisti partecipanti, da cui Il titolo della mostra che è un omaggio alle grandi potenzialità della nuova generazione di progettisti  italiani.

Ventisettetrentasette è stata accreditatatra le più importanti rassegne  d’architettura dell’anno anche dalla prestigiosa anteprima internazionale alla Expo Universale cinese“del resto – commenta l’ideatore Alessandro Ridolfi - l’alto livello dei lavori presentati meritava una vetrina mondiale e l’attenzione dei grandi media, così ho pensato di portare la mostra al Padiglione Italiano a Shanghai, anche con un occhio al rilancio del Made in Italy in Cina”.

“Dal concorso al progetto di design, dalla progettazione urbana al masterplan, - dichiara l’architetto Nicoletta Mairo curatrice della mostra - tutti ilavori esposti attestano che gli architetti junior sono molto attivi nella ricerca di nuovi linguaggi, studiano per creare realtà architettoniche diverse, propongono soluzioni per la città contemporanea, a dimostrazione che la cultura architettonica italiana è stata tramandata ed è sempre viva, anche se molti degli architetti che espongono lavorano ancora prevalentemente all’estero.”

Nel corso del vernissage romano, che dà il via al tour europeo della mostra, sono stati premiati gli 8 progetti vincitori del concorso: Atena Studio, Comoglio, Diverserighe, Iodicearchitetti,  M2studio, Matteocasari, Medirarchitetti, Modostudio, scelti col criterio della massima qualità dell’opera e della ricerca progettuale, dalla giuria composta da Amedeo Schiattarella, Braccio Oddi Baglioni, Livio Sacchi, Luigi Prestinenza Puglisi, Nicoletta Mairo, Alessandro Ridolfi, Carmen Lovaglio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa