Carrello 0
Amsterdam: premiato il Jinso Pavilion di Cepezed
RISULTATI

Amsterdam: premiato il Jinso Pavilion di Cepezed

di Rossella Calabrese

Una struttura elegante in EFTE e acciaio

19/10/2010 – Amsterdam: lo scorso 14 ottobre lo studio d’architettura olandese Cepezed ha vinto il suo sesto Dutch National Steel Prize, prestigioso riconoscimento dedicato all’uso dell’acciaio in edilizia.
 
Guidato da Jan Pesman il team è stato premiato nella categoria “Edifici commerciali e industriali” per l’intervento d’ampliamento del Jinso Pavilion di Amsterdam (2008), un punto ristoro dedicato alla cucina asiatica, progettato da Cepezed e attivo dal 1990.
 
L'edificio, originariamente costituito da un parallelepipedo allungato, sviluppato su 2 piani ampi 20 m per 8 m, è stato ampliato attraverso l’integrazione di un volume di forma ovale dalle pareti in vetro incolore, alto più di 12 m, lungo 43 m e largo 30 m, ospitante un bar e un ristorante.
 
Facciata e tetto sono gli elementi più caratteristici del nuovo volume. La facciata è composta da vetri isolanti curvati a freddo e, a piano terreno, può essere aperta su più di tre quarti della sua lunghezza per mezzo di una parete pieghevole. Alto più di 2,5 metri, il tetto si compone di otto grandi cuscini pneumatici montati su una raffinato sistema di travi in acciaio. Ciascuno dei cuscini è costituito da quattro strati di EFTE e tre camere d’aria. La resistenza all’irraggiamento solare dell’involucro può essere regolata da una variazione di pressione nella camera più interna. Sul tetto è altresì collocato un patio di raffreddamento per gli impianti “a contatto” con l’esterno.
 
“La giuria del Dutch National Steel Prize, presieduta dall'architetto Hans van Heeswijk, ha particolarmente apprezzato la costruzione del padiglione, e il modo in cui esso si fonde con l’intorno urbano, caratterizzato da architetture di grande scala e da un’alta intensità di traffico – si legge nelle motivazioni fornite dalla commissione. Ad oggi, l'idea di risolvere la stabilità del tetto con un fascia circolare era stata applicata solo agli stadi (si pensi alla Feijenoord Arena di Rotterdam). Un lavoro di questo tipo su piccola scala è astuto e sofisticato: davvero innovativo. L'esecuzione è bella, con il vetro curvato a freddo e i profili in acciaio sottile. La versatilità costruttiva dell’acciaio è sfruttata ingegnosamente. I dettagli sono stati progettati con grande cura. Circondata da un contesto urbano architettonicamente “aggressivo”, composto da uno stadio di calcio, un cinema multisala e un teatro per il music-hall, questa struttura ha trovato facilmente la sua collocazione. Questa categoria ha un vincitore che convince con un progetto elegante e coerente, che unisce modellazione, costruzione ed esecuzione in un risultato potente. Creazioni come queste rendono più attraente e più raffinato un intero quartiere”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Partecipa