Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Al via il Piano Carceri: a Camerino il primo dei nuovi istituti

di Rossella Calabrese

Costerà circa 40 milioni di euro; nelle prossime settimane il via libera agli altri penitenziari

Vedi Aggiornamento del 04/01/2012
24/11/2010 - È stata firmata nei giorni scorsi, nella sede del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, l’intesa istituzionale per la localizzazione di una nuova struttura penitenziaria nella città di Camerino. Si tratta dell’atto che dà il via alla fase attuativa del Piano Carceri.
 
La nuova struttura, che avrà un costo complessivo di circa 40 milioni di euro per 450 nuovi posti, sarà costruita in tempi rapidi secondo le disposizioni urgenti per la realizzazione di istituti penitenziari (legge 26/2010), sorgerà nel territorio comunale di Camerino, in un’area di circa 17 ettari in prossimità della frazione Morro, a circa mezzo chilometro dall’Ospedale. “Il nuovo istituto - ha detto il Commissario delegato per il Piano carceri, Franco Ionta - consentirà di stabilizzare il sistema penitenziario marchigiano”.
 
Ionta ha spiegato che l’intesa raggiunta è il risultato di un’intensa attività di concertazione informale con enti locali, Prefettura, Protezione civile, Azienda Sanitaria, Vigili del Fuoco e Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici. “Un lavoro - ha detto Ionta - che non solo ci ha consentito di individuare, in tempi rapidi e in sintonia con la Regione Marche e il Comune di Camerino, l’area nella quale realizzare il nuovo istituto penitenziario, ma ci assicura che il metodo adottato ci permetterà di procedere velocemente in tutte le fasi successive dell’operazione, senza rinunciare all’integrazione urbanistica della struttura con il territorio. Per questa ragione - ha concluso Ionta - e soprattutto per rispettare i tempi prefissati dal Piano Carceri, stiamo già lavorando alla stesura del bando di gara per la realizzazione dell’opera”.
 
Nelle prossime settimane - spiega il Dipartimento - il Commissario Ionta firmerà una serie di intese con le Regioni nelle quali sorgeranno i nuovi istituti di pena individuati dal piano di intervento del Governo.
 
Ricordiamo che il Piano Carceri prevede la costruzione di 47 nuovi padiglioni negli istituti di pena esistenti e 18 nuovi edifici, da realizzare secondo il “modello L’Aquila”, per incrementare di oltre 21mila unità i posti letto (leggi tutto).

Per la costruzione delle strutture saranno utilizzati 500 milioni di euro stanziati dalla Finanziaria 2010 (articolo 2, comma 219), risorse regionali, fondi comunitari, nazionali, regionali e locali, e della Cassa delle ammende. Con il Dpcm 13 gennaio 2010, il Governo ha decretato lo stato di emergenza per le carceri fino al 31 dicembre 2010 (leggi tutto).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati